Mirante stoppa la Juventus, Florenzi e Džeko la puniscono: 2-0 Roma

0

Si infiamma la corsa per il quarto posto con la Roma che non molla niente, battendo nel posticipo della trentaseiesima giornata di Serie A la capolista Juventus per 2-0. Bianconeri che hanno dominato nel primo tempo e sono stati bloccati soltanto da un grandissimo Mirante, poi ripresa equilibrata e senza grossi sussulti, almeno fino al 79′ con la rete di Florenzi e poi il raddoppio di Džeko nel recupero.

Ranieri torna al 4-3-3 con Pellegrini e Zaniolo mezzali e Nzonzi davanti alla difesa, in avanti torna dal primo minuto Kluivert che compone il tridente insieme ad El Shaarawy e Džeko. Allegri rilancia da titolari De Sciglio e Spinazzola come terzini, nel reparto avanzato Dybala è subito al centro con Cuadrado e Ronaldo ai lati, mentre a centrocampo c’è Emre Can.

PRIMO TEMPO

La prima differenza rispetto alle ultime uscite è che la Juventus è immediatamente sul pezzo a livello mentale e lo fa capire allo scoccare del minuto sei, quando crea un’occasione enorme: Matuidi lancia in profondità Emre Can che spacca a metà la difesa avversaria, appoggio per l’arrivo di Cuadrado che calcia a botta sicura, ma Mirante è stupefacente nel riuscire a respingere. La Roma accusa l’ottimo avvio dei bianconeri che confezionano un’altra grande palla-gol al 16′, con Ronaldo che semina il panico da sinistra verso il centro, appoggio per Dybala che apre il mancino in maniera perfetta, però Mirante si conferma insuperabile, vola, apre la mano e devia anche questa conclusione. I padroni di casa si vedono in avanti due minuti più tardi per la prima volta, con un contropiede guidato da El Shaarawy che apre per Pellegrini, l’ex Sassuolo cerca un cross che diventa un tiro pericolosissimo che si stampa sulla traversa con Szczęsny sorpreso. A guidare le operazioni restano comunque gli uomini di Allegri che hanno la terza grande opportunità della loro prima frazione prima della mezz’ora, con Pjanić che scucchiaia per Matuidi, smorzata per Ronaldo che appoggia per Dybala che spara con il mancino, ma Mirante è in serata di grazia e si salva anche questa volta, pure con l’aiuto del palo.

SECONDO TEMPO

La Roma alza fin da subito il baricentro di quindici-venti metri e non lascia più la costruzione semplice alla Juventus fino alla propria trequarti, così il match si fa decisamente più equilibrato e senza grossi squilli. La prima occasione della ripresa è proprio per i giallorossi con El Shaarawy che si batte in area di rigore su un pallone sporco con Cáceres, il numero 92 riesce ad impossessarsi del pallone e calciare, però il suo destro termina alto. I campioni d’Italia provano a scuotersi dopo l’ora di gioco con un gol annullato a Ronaldo per fuorigioco e poi con una bella transizione che vede Dybala allungare per l’arrivo di Emre Can che calcia potente sul primo palo con Mirante che risponde presente anche in questo caso. Ribaltamento di fronte velocissimo degli uomini di Ranieri con El Shaarawy che arriva alla conclusione dal limite, Szczęsny vola ed alza il pallone sopra la traversa. I ritmi calano e non sembrano esserci più grandi sussulti, ma al 79′ Alessandro Florenzi e Džeko firmano uno splendido uno-due che libera il numero 24 di fronte a Szczęsny, tocco sotto e l’Olimpico esplode per il vantaggio. I bianconeri non hanno più energie per provarci e nel secondo minuto di recupero subiscono anche il raddoppio in contropiede con Ünder che serve Edin Džeko che fulmina Szczęsny. La Roma riaggancia così il Milan in classifica e si porta a -1 dall’Inter, in piena corsa per la qualificazione alla prossima Champions League. Terza sconfitta in questa Serie A, tutte subite in trasferta, per la Juventus.

ROMA-JUVENTUS 2-0 – IL TABELLINO

Roma (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Lo. Pellegrini (67′ Cristante), Nzonzi, Zaniolo; Kluivert (78′ Ünder), Džeko, El Shaarawy.
Juventus (4-3-3): Szczęsny; De Sciglio (85′ João Cancelo), Cáceres, Chiellini, Spinazzola; Can, Pjanić (71′ Bentancur), Matuidi (85′ Alex Sandro); Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo.
Arbitro: Davide Massa
Ammoniti: Zaniolo, Kolarov, Džeko (R); Emre Can (J)
Reti: 79′ Florenzi, 92′ Džeko (R)

[Immagine presa da twitter.com]