Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Ljajić firma l'1-1 tra Torino e Juventus nel derby

Spettacolare derby della Mole: il Torino gioca con il cuore e si porta in vantaggio ad inizio ripresa con Ljajić; poi rimane in dieci e resiste fino al secondo minuto di recupero, quando Higuaín firma il pareggio che avvicina la Juventus allo scudetto.

Allegri decide di far riposare Higuaín ed alza Mandžukić davanti a Cuadrado, Dybala e Sturaro, in mediana c’è la sorpresa Rincón al fianco di Khedira, mentre in difesa è Benatia a fare coppia con Bonucci con Neto in porta. Mihajlović punta sul 4-2-3-1 e preferisce Boyé al posto di Iturbe nella batteria di trequartisti alle spalle dell’unica punta Belotti, a centrocampo Acquah e Baselli formano la diga centrale, dietro Molinaro vince il ballottaggio con Avelar.

PRIMO TEMPO

La prima fase è di studio da entrambe le parti, ma al 13′ è il Torino a provare ad accendere il match con una triangolazione tra Belotti e Iago Falque che libera il centravanti alla conclusione, ma il suo destro si perde a lato. La Juventus risponde due minuti più tardi, quando Benatia svetta su tutti su calcio d’angolo e prende la traversa, il pallone ritorna in gioco e, dopo una respinta di Hart in mischia, arriva sul destro di Bonucci a due passi dalla porta, ma il tiro del capitano juventino si perde alto. I bianconeri sono di nuovo pericolosi anche con Sturaro che tira di prima intenzione dopo una respinta corta della difesa, ma la sua conclusione si perde di poco alta. I ritmi rimangono alti per tutta la prima frazione, alla mezz’ora i padroni di casa provano a trovare il vantaggio con uno schema su piazzato che libera Lichtsteiner, ma sul destro dello svizzero è bravo Hart a deviare. Il portiere inglese è invece eccezionale al 43′, quando salva nell’uno contro uno con Dybala, dopo che l’argentino aveva messo in mostra uno straordinario scambio con Mandžukić.

SECONDO TEMPO

L’inizio di ripresa si illumina al minuto 52, quando Adem Ljajić si inventa una punizione semplicemente perfetta dai venti metri che si spegne sotto l’incrocio dei pali con Neto immobile, portando in vantaggio il Torino. I bianconeri rispondono subito con un diagonale di Mandžukić che termina a lato di un soffio, ma faticano a rendersi pericolosi con continuità. Almeno fino al 57′, quando Valeri ammonisce per la seconda volta e, quindi, espelle Acquah per un intervento piuttosto dubbio. Nella stessa occasione viene allontanato per proteste dalla panchina anche Mihajlović. La Juventus chiude negli ultimi trenta metri i granata che rischiano di subire il pareggio da Rincón che manda a lato di testa un assist di Bonucci e da Khedira che cestina tutto solo a centroarea un’assistenza perfetta di Dybala. Il Toro è tutto in un’azione di Baselli che arriva fino alla conclusione dai venticinque metri, ma Neto è attento e devia con sicurezza. Gli uomini di Allegri si preparano così per gli assalti finali, ma Bonucci, al 78′, colpisce troppo debolmente dal limite dell’area piccola un gran cross rasoterra di Pjanić e Hart riesce a bloccare. Quando i granata sembrano ormai pronti a portare a casa una vittoria storica arriva la giocata del fuoriclasse: al minuto 92 Gonzalo Higuaín controlla e spara in porta con il destro un rasoterra che non lascia scampo a Hart, siglando un pareggio che salva l’imbattibilità dei bianconeri allo Stadium.

La Juventus sale così a 85 punti in classifica a +8 sul Napoli e +10 sulla Roma, ma vede interrompersi la striscia di vittorie consecutive in casa che durava da addirittura 33 partite.

IL TABELLINO

Juventus (4-2-3-1): Neto; Lichtsteiner, Benatia, Bonucci, Asamoah; Khedira, Rincón (69′ Pjanić); Cuadrado, Dybala (80′ Alex Sandro), Sturaro (56′ Higuaín); Mandžukić.
Torino (4-2-3-1): Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Baselli (75′ Obi); I. Falque (83′ Iturbe), Ljajić, Boyé (63′ Benassi); Belotti.
Arbitro: Paolo Valeri
Ammoniti: Asamoah, Cuadrado, Dybala (J); Moretti, Molinaro (T)
Espulsi: 57′ Acquah (T)
Reti: 92′ Higuaín (J); 52′ Ljajić (T)

[Immagine presa da corrieredellosport.it]