Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
L'Atalanta ferma sul 2-2 la Juventus nell'anticipo

Partita incredibile a Bergamo nell’anticipo: l’Atalanta gioca un primo tempo di livello altissimo e trova il vantaggio allo scadere con Conti; nella ripresa grande reazione della Juventus che prima pareggia (autorete di Spinazzola) e poi ribalta il punteggio nel finale con Dani Alves, ma all’89’ Freuler beffa i bianconeri siglando il 2-2.

Gasperini sorprende e rinuncia a Petagna nel 3-4-2-1, in avanti c’è il solo Papu Gómez, supportato da Kurtić e Hateboer, in mediana solo panchina per Kessié rimpiazzato da Cristante al fianco di Freuler con Conti e Spinazzola esterni. Allegri conferma quanto detto in conferenza e punta sul 4-2-3-1 titolare con Cuadrado, Dybala e Mandžukić alle spalle del solito Higuaín, a centrocampo Pjanić ritorna titolare al fianco di Khedira, dietro spazio per Dani Alves ed Alex Sandro.

PRIMO TEMPO

La Juventus tiene il possesso del pallone, ma è l’Atalanta a controllare fin dal principio il ritmo della partita e naturalmente gli uomini di Gasperini impostano la sfida su un ritmo elevatissimo. Al 4′ i bergamaschi sfiorano il vantaggio con una fuga di Gómez sulla sinistra, cross in mezzo per l’inserimento di Hateboer che manca l’appuntamento con la deviazione in rete per pochi centimetri. Il match è comunque molto equilibrato ed i bianconeri si accendono al 26′, quando Khedira arriva per primo su una respinta della difesa e serve Higuaín che cerca la girata al volo, ma Berisha controlla a terra senza difficoltà. I padroni di casa rispondono tre minuti più tardi con un recupero alto di Conti che serve Freuler che si presenta di fronte a Buffon, anche grazie a Chiellini a terra, ma il suo destro viene salvato in uscita dal capitano della Juve. Gli uomini di Allegri non riescono a sfondare con la solita manovra, allora ci prova Cuadrado con un’azione personale che lo fa penetrare in area, scarico per Higuaín che cerca il diagonale, ma il suo destro termina a lato. L’occasione più clamorosa dei bianconeri in questa prima frazione capita al 37′ con un cross di Chiellini sul secondo palo, Spinazzola perde Cuadrado ed il colombiano può colpire con il piatto destro a due passi dalla porta, ma manda fuori. Così nell’ultimo minuto disponibile arriva il vantaggio atalantino: Gómez manda in porta Kurtić, Chiellini salva in scivolata disperata, ma il pallone torna tra i piedi del Papu che crossa sul secondo palo per Andrea Conti che sotto misura non sbaglia e firma il proprio settimo gol in campionato.

SECONDO TEMPO

I padroni di casa iniziano bene anche la ripresa, ma il loro piano viene stravolto al minuto 50, quando Pjanić calcia sul secondo palo una punizione e Leonardo Spinazzola infila di testa nella propria porta un’autorete che vale l’1-1. L’Atalanta accusa in maniera evidente il colpo e rischia di finire sotto in due occasioni appena dopo il gol subito: prima Dybala sfonda nella difesa avversaria e spara in porta, ma Berisha salva in uscita; poi un pallone vagante su corner finisce sul destro di Higuaín che conclude a rete, ma il portiere albanese è di nuovo bravissimo a fare muro in uscita. A spezzare il trend offensivo della Juventus ci prova il capitano Gómez, che si libera in mezzo al campo ed arriva al tiro dai venticinque metri, ma Buffon è attento ed alza il pallone sopra la traversa. Al 58′ fatto clamoroso nell’area atalantina: cross di Dani Alves, Toloi tocca in modo evidente con la mano per anticipare Bonucci, ma Guida non assegna il rigore, anzi, segnala un fuorigioco completamente assurdo di Mandžukić. I bianconeri continuano a dominare in largo ed in lungo in questa seconda frazione, tanto che ci vuole di nuovo uno strepitoso Berisha per negare due volte la rete a Khedira tra il 67′ ed il 69′. All’81’ fantastica punizione di Pjanić da quasi trenta metri che sfiora l’incrocio dei pali con il portiere avversario completamente immobile. Il gol per gli uomini di Allegri è nell’aria ed arriva due minuti più tardi, quando Pjanić crossa sul secondo palo, Spinazzola perde l’uomo e Dani Alves da due passi insacca una rete che sembra valere tre punti. La Juventus è però poco attenta in certe fasi e rischia di vanificare tutto un minuto dopo, con Khedira che sbaglia un facile appoggio e lancia Gómez in campo aperto, al limite dell’area tiro di destro dell’argentino, ma Buffon è attento e devia. L’imponderabile avviene al minuto 89: pallone in mezzo all’area juventina con poche pretese, scontro tra Lichtsteiner e Pjanić che spalancano la strada a Remo Freuler che conclude a botta sicura, Buffon è strepitoso a salvare in uscita, ma il pallone resta nella disponibilità dello svizzero che a porta vuota non sbaglia e firma il definitivo 2-2. La Juventus fallisce l’allungo, forse decisivo, sulla Roma e rischia di vedere i giallorossi tornare a -6 domenica con ancora lo scontro diretto da giocare. L’Atalanta aggancia la Lazio al quarto posto a quota 64 punti, con sei lunghezze di vantaggio sul Milan e otto sull’Inter.

IL TABELLINO

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, Cristante, Freuler, Spinazzola (86′ Petagna); Hateboer, Kurtić (66′ Kessié); Gómez.
Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves (87′ Barzagli), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanić, Khedira; Cuadrado (79′ Lichtsteiner), Dybala (88′ Lemina), Mandžukić; Higuaín.
Arbitro: Marco Guida
Ammoniti: Conti, Freuler, Gómez (A); Cuadrado, Dani Alves (J)
Reti: 45′ Conti, 89′ Freuler (A); 50′ aut. Spinazzola, 83′ Dani Alves (J)

[Immagine presa da sportmediaset.mediaset.it]