Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Spalletti trova la prima vittoria con la sua nuova Roma e soprattutto trova i suoi uomini: dal vecchio Totti al nuovo El Shaarawy, che si è preso la scena con il colpo di tacco vincente che ha spaccato la partita.

 

Nel più insolito derby del Lazio, Spalletti si fida ancora del suo 3-4-2-1 e mette subito in campo Zukanovic ed El Shaarawy, con Rüdiger largo a destra a centrocampo; 4-3-3 invece per il Frosinone di Stellone, che ormai pare aver lasciato per strada il suo vecchio 4-4-2, con Dionisi, Daniel Ciofani e Soddimo nel tridente d'attacco.

La Roma parte bene e costringe la difesa del Frosinone a chiudere più volte soprattutto su El Shaarawy scatenato sulla sinistra; poi alla distanza il Frosinone esce fuori e si avvicina pericolosamente a Szczesny prima con un tiro fiacco di Dionisi e poi con un calcio d'angolo velenoso di Soddimo alzato all'ultimo in corner da Zukanovic. Ma nel suo momento d'affanno la Roma trova il vantaggio: azione in velocità che si trasforma in un mischione stile flipper, sbrogliato da terra da una girata di Nainggolan che trafigge Leali. I Canarini non si abbattono, riprendono campo e cinque minuti dopo riagguantano la gara grazie a Daniel Ciofani che aggancia un pallone sporcato da Salah e al volo calcia in mezzo alle gambe di Szczesny. Un primo quarto di gara bellissimo all'Olimpico, con le due squadre sempre a mille e situazioni pericolose continue da una parte e dall'altra. Al minuto ventotto gran numero di Nainggolan che scaglia un siluro verso Leali ma la risposta del portiere scuola Inter è super, così come qualche minuto più tardi sulla girata di Džeko, servito a centro area dal cross di El Shaarawy; era l'ultimo lampo del primo tempo che, come accade da un po' di tempo a questa parte, termina con i fischi dei pochi ma assordanti spettatori dell'Olimpico.

Il secondo tempo parte col botto: cross da sinistra di Zukanovic e tacco al volo di El Shaarawy che si infila all'angolino alla destra di Leali; i due nuovi acquisti svelano il manifesto ideologico della nuova Roma di Luciano Spalletti. Esattamente come nel primo tempo, il Frosinone risponde e Szczesny blocca a terra un bel tiro di Frara, poi al quarto d'ora il ritorno di Totti, al posto di Džeko che si è visto solo per un tocco di braccio in area molto dubbio non lontano dal rigore solare. Al diciottesimo splendida punizione di Pavlovic alta non di molto, poi coi cambi e col vantaggio Spalletti passa al 4-3-3 con Totti riferimento centrale, e con l'atteggiamento più prudente il Frosinone fa molta fatica a trovare gli spazi per far male. Infatti a sette dalla fine la Roma chiude i conti: contropiede fantastico con Totti che lancia Pjanic e diagonale vincente del Bosniaco che chiude il sipario della gara.

Prima vittoria per la Roma di Spalletti che, dai famosi colpi di tacco delle sue dimissioni, ritrova i tre punti proprio col colpo di tacco del Faraone che oggi ha sbrogliato la partita; c'è ancora qualcosa da rivedere ma sono tante le note positive, su tutte il ritorno di Totti e i novanta minuti di El Shaarawy, migliore in campo per distacco. Altra buona prestazione ma con sconfitta per il Frosinone, che vede il cammino verso la salvezza sempre più in salita, con una partità in più ma sette punti in meno di Sampdoria e Genoa appaiate al quart'ultimo posto.

 

TABELLINO

ROMA (3-4-2-1): Szczesny – Manolas, De Rossi, Zukanovic (73' Maicon) – Rüdiger, Keita, Pjanic, El Shaarawy – Nainggolan, Salah (82' Vainqueur) – Džeko (59' Totti). Allenatore: Spalletti.
FROSINONE (4-3-3): Leali – Rosi (89' M.Ciofani), Blanchard, Ajeti, Pavlovic – Chibsah (76' Gucher), Sammarco, Frara (76' Paganini) – Dionisi, D.Ciofani, Soddimo. Allenatore: Stellone.

ARBITRO: Guida.

AMMONITI: 13' Ajeti (F), 40' Manolas (R), 63' Dionisi (F).

GOAL: 18' Nainggolan (R), 23' D.Ciofani (F), 47' El Shaarawy (R), 83' Pjanic (R).

 

[Foto da www.sportmediaset.it]