La Lazio ricomincia da tre: Sampdoria battuta 3-0 con doppio Immobile

0

Ci si attendeva risposte dalla Lazio in questo esordio e i biancocelesti non hanno deluso, cogliendo un successo netto per 3-0 su un campo difficile come Marassi. Sampdoria che è stata in difficoltà fin dai primi minuti ed è stata tenuta in piedi da Audero, ma poi ha dovuto soccombere sotto i colpi di Immobile (doppietta) e Correa.

La Lazio parte dai blocchi tirata a lucido e lo fa capire già nel primo quarto d’ora, quando Audero deve sfoderare un grande intervento su un destro incrociato di Milinković-Savić dalla distanza e poi un intervento sensazionale nell’uno contro uno con Immobile per mantenere lo 0-0. La Sampdoria, al contrario, non si vede praticamente mai, faticando a trovare spazi in avanti e rischiando nuovamente dopo la mezz’ora con Immobile che cestina una grande opportunità. Il vantaggio biancoceleste è comunque nell’aria e arriva al 37′, quando Luis Alberto lancia in profondità Ciro Immobile, tocco sotto che scavalca Audero e che gli vale il centesimo gol personale in Serie A. Dopo la rete subita si vedono finalmente gli uomini di Di Francesco con l’inserimento centrale di Vieira che si smarca in area e gira in porta, ma Strakosha è bravissimo a deviare in corner. La ripresa inizia con una palla-gol per parte, con Audero che salva su Immobile e Strakosha che risponde al collega deviando la conclusione di Gabbiadini. La Lazio, però, è la squadra che convince di più sul terreno di gioco e al 56′ arriva il raddoppio con Luis Alberto delizioso in transizione: difesa della palla e poi suggerimento per Joaquín Correa che sigla il 2-0. Il raddoppio taglia le gambe alla Sampdoria e, così, sei minuti dopo arriva il tris con Murillo che buca l’intervento e spalanca la porta a Ciro Immobile che infila in rete la doppietta personale e il 3-0 finale. L’ultima mezz’ora è soltanto attesa per il fischio finale che decreta il primo successo stagionale per una Lazio apparsa già in grande forma e prontissima per il derby di settimana prossima.

[Immagine presa da twitter.com]