Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Si è giocato oggi alle 15.00 il match tra Juventus e Palermo, valevole come trentatreesima giornata del campionato di Serie A, la partita si è conclusa sul 4-0.

 

PRIMO TEMPO

Allegri recupera Dybala e lo schiera immediatamente titolare con Mandžukic nel 3-5-2 classico, a centrocampo Khedira e Pogba sono ai fianchi di Marchisio con Cuadrado ed Evra sugli esterni. Il rientrante Ballardini si affida anche lui al 3-5-2 con Vázquez e Trajkovski in attacco, in mediana Jajalo è il mediano con Chochev e Hiljemark, sulle fasce spazio per Rispoli e Lazaar, con Goldaniga in difesa. Juventus che approccia la partita con la solita ferocia agonistica, al 4' sfiora già il vantaggio con Khedira che calcia a lato dopo una conclusione ribattuta di Pogba. Al 10' arriva comunque il vantaggio bianconero, Pogba disegna un lancio perfetto che pesca Sami Khedira dentro l'area, il tedesco controlla e lascia partire un destro che supera Sorrentino. Passano tre minuti e la Juve perde Marchisio, il centrocampista azzurro posizione male il ginocchio sinistro e si accascia a terra molto dolorante, costringendo Allegri al cambio. Al 26' si vede finalmente anche il Palermo, Jajalo ha un po' di spazio al limite e conclude a rete, ma Buffon è attento e blocca in due tempi. Poco prima della mezz'ora i bianconeri sfiorano il raddoppio, calcio d'angolo di Dybala che pesca Pogba che calcia al volo, ma la sua conclusione si spegne sulla traversa anche grazie ad una deviazione di Sorrentino. Al 38' però i rosanero potrebbe addirittura trovare il pareggio, Vázquez trova splendidamente Trajkovski di fronte a Buffon, l'attaccante tira a botta sicura, ma Barzagli sulla linea salva tutto. Nel secondo minuto di recupero è di nuovo la Juve a sfiorare il raddoppio, punizione di Dybala che su cui svetta Bonucci il cui colpo di testa termina a lato di pochissimo.

SECONDO TEMPO

Inizio di ripresa a ritmi bassi per i bianconeri che controllano il gioco senza concedere occasioni ai rosanero. I padroni di casa si risvegliano al 57' e lo fa Pogba con una punizione da quasi quaranta metri che termina fuori di un soffio. Poco dopo l'ora di gioco si vede in proiezione offensiva anche Lemina che si costruisce lo spazio per il tiro, ma Sorrentino è bravissimo a deviare in calcio d'angolo in tuffo. Trascorrono un'altra manciata di minuti ed è Mandžukic a sfiorare la rete, colpo di testa del croato su calcio d'angolo che termina a lato di poco. Le difficoltà del Palermo sulle palle inattive sono evidenti e vengono punite al 71' quando un corner attraversa tutta l'area prima di arrivare sul secondo palo dove Paul Pogba brucia un disattento Lazaar ed insacca sotto porta il 2-0. Per la terza rete non bisogna attendere neanche tre minuti, errore in uscita dei rosanero, Juan Cuadrado salta secco Lazaar e, di fronte a Sorrentino, lascia partire un destro che fulmina il portiere ex Chievo. All'82' prova a farsi perdonare per la prestazione negativa in difesa Lazaar con un incredibile destro da trenta metri, ma Buffon è straordinario e toglie il pallone dall'incrocio. Al 90' arriva anche la rete del trionfo e la firma Simone Padoin che si inserisce perfettamente sull'assist di Morata ed incrocia con il destro dove Sorrentino non può arrivare.

Juventus che si impone così 4-0 ed allunga a +9 sul Napoli (ieri sera sconfitto dall'Inter). Il Palermo continua nella sua profonda crisi e sprofonda addirittura al penultimo posto in classifica.

IL TABELLINO

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Cuadrado, Khedira (78' Padoin), Marchisio (16' Lemina), Pogba, Evra; Dybala (68' Morata), Mandžukic.
Palermo (3-5-2): Sorrentino; Goldaniga (73' La Gumina), González, Andelkovic; Rispoli, Hiljemark, Jajalo (59' Brugman), Chochev, Lazaar; Vázquez, Trajkovski.
Arbitro: Piero Giacomelli
Ammoniti: Barzagli, Morata (J); Goldaniga, González, Hiljemark (P)

[Immagine presa da sportmediaset.mediaset.it]