La Fiorentina sprofonda: perde pure col Sassuolo, è dodicesima

0

La Fiorentina perde ancora, il Sassuolo vince per la prima volta fuori casa nel 2019: al Franchi decidono Berardi (gol) e Consigli (rigore parato a Veretout).

La Fiorentina continua nel suo grigiore generale. Eliminata dalla Coppa Italia, la Viola torna al Franchi e nell’indifferenza completa dello stadio (contestazione dei tifosi) perde anche col Sassuolo, scendendo al dodicesimo posto e vedendo i neroverdi prendersi l’ultima posizione della parte sinistra della classifica. Un momentaccio per i gigliati, lungo ormai due mesi e mezzo (ultimo successo il 17 febbraio con la SPAL a Ferrara, in casa nel 2019 ancora a quota zero) e una crisi ormai senza fine che necessiterà riflessioni importanti da parte della proprietà, più volte contestata dai non tantissimi spettatori del Franchi. Al Sassuolo, per prendersi i tre punti e blindare la salvezza, è bastato un sinistro di Domenico Berardi, pure deviato, e subito dopo una parata di Andrea Consigli su rigore (ancora una volta molto contestato e su Federico Chiesa) calciato da Jordan Veretout. Per i neroverdi, dopo un girone di ritorno molto negativo, arriva comunque la salvezza: obiettivo stagionale, raggiunto con un po’ più di fatica rispetto a quanto l’avvio non potesse dire.

PRIMO TEMPO

Ci mette un po’ la partita a ingranare, al 19’ contropiede viola e sinistro rasoterra a lato di Chiesa. Il clima al Franchi non rende certo spettacolare il match, che però col passare dei minuti sale di tono anche perché cresce il Sassuolo, a un passo dal vantaggio al 28’ con cross basso di Lirola da destra per l’altro esterno Rogério, che incredibilmente se lo divora mandando a lato, e al 32’ con un corner prolungato per il tiro di Bourabia murato quasi sulla linea da Laurini. Al terzo tentativo però arriva lo 0-1, Sensi tocca dentro per Domenico Berardi, controllo appena dentro l’area e sinistro deviato da Pezzella imprendibile per Lafont. Appena si riprende a giocare Chiesa e Peluso si trattengono a vicenda, l’esterno viola cade come al solito con troppa facilità e Fourneau ci casca assegnando un rigore che sa molto di regalo. A togliere però qualsiasi recriminazione ci pensa Consigli, che dopo due minuti di giustificate proteste azzecca l’angolo del tiro di Veretout e lo respinge, il Sassuolo resta avanti e ha pure la chance per il raddoppio al 45’, con scambio fra Sensi e Berardi e sinistro del primo respinto da Lafont.

SECONDO TEMPO

Montella fa subito un doppio cambio: dentro Nicky Beloko, centrocampista della Primavera di Bigica all’esordio in Serie A, e Gerson, fischiatissimo. L’unico che nella Fiorentina ha voglia di fare qualcosa è Chiesa, al 57’ bravo a liberarsi per un destro a giro a lato. Un corner da sinistra respinto male da Lafont viene ripreso da Berardi, tocco a destra per Lirola e cross basso sul quale Demiral farebbe 0-2, ma ci vogliono ben cinque minuti di controllo VAR per ritenerlo in leggerissimo fuorigioco, oltre Pezzella: al 64’ il risultato torna di 0-1. Resta comunque poco da vedere, con Rogério che rispetto al primo tempo a una decina di minuti dal termine impegna Lafont. Nel recupero rasoterra di Muriel a lato, e così si spengono le speranze viola di evitare la sconfitta.

FIORENTINA-SASSUOLO 0-1 – IL TABELLINO

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Laurini, Ge. Pezzella, Milenković, Biraghi; Dabo (46’ Beloko), Edimilson Fernandes (75’ Simeone), Veretout; Mirallas (46’ Gerson), Muriel, Chiesa. Allenatore: Montella
Sassuolo (3-4-1-2): Consigli; Demiral, Peluso, G. Ferrari; Lirola, Magnanelli, Bourabia, Rogério; Sensi (82’ Duncan); Berardi (92’ Matri), Babacar (70’ Boga). Allenatore: De Zerbi
Arbitro: Francesco Fourneau della sezione di Roma 1 (Fiorito – Macaddino; Illuzzi; VAR Fabbri; A. VAR Schenone)
Rete: 37’ Berardi
Ammoniti: Laurini, Ge. Pezzella (F), Peluso (S)
Note: al 41’ Consigli (S) ha parato un rigore a Veretout (F)

[Immagine presa da twitter.com]