Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus
Edimilson Fernandes SPAL-Fiorentina

Ultimo quarto d’ora mai visto in Serie A: la SPAL crede di aver segnato il 2-1 con Mattia Valoti, ma il VAR segnala un rigore sulla giocata precedente e lo assegna alla Fiorentina, che vince così 1-4.

Dal vantaggio della SPAL alla vittoria della Fiorentina. Clamoroso epilogo dell’anticipo mattutino della ventiquattresima giornata di Serie A, dove al Paolo Mazza per la prima volta in Italia un gol viene invalidato per assegnare un rigore agli avversari. La Fiorentina comincia forte, con un salvataggio sulla linea su tocco di Veretout al 4’ e successivamente una traversa colpita da Muriel, ma come spesso gli succede paga errori in uscita e al 36’ Biraghi e Vitor Hugo la combinano grossa, Antenucci recupera palla e dal fondo crossa per Murgia (subentrato al 13’ a Manuel Lazzari, fuori per un infortunio muscolare) che trova sul suo tiro la gran parata di Lafont, ma sulla ribattuta non può sbagliare Andrea Petagna che conferma il suo ottimo momento di forma. A un minuto dall’intervallo però Biraghi crossa basso per Edimilson Fernandes che con un gran sinistro trova il suo secondo gol consecutivo in trasferta dopo quello a Udine e la partita cambia.

Per far sì che il risultato si capovolga deve però succedere qualcosa visto solo nella Johan Cruijff Schaal in Olanda ad agosto del 2017 (Feyenoord-Vitesse): al 74’ Chiesa entra in area e viene affrontato fallosamente da Felipe, per Pairetto è tutto regolare e la SPAL riparte sulla sinistra, con Fares che scappa via a Laurini e dal fondo mette in mezzo, Milenković buca e Valoti fa centro. Tutto buono? No, perché dopo circa un minuto l’arbitro viene richiamato dal VAR (Mazzoleni) per andare a rivedere le immagini al monitor: l’intervento falloso è chiaro, il rigore pure e quindi cambia la decisione, tutto invalidato quello che succede dopo (ossia il 2-1 della SPAL, e da protocollo la decisione è perfetta anche se – forse – avrebbe dovuto cercare di farlo prima del gol) e dal dischetto trasforma Jordan Veretout. Così i biancazzurri crollano: Giovanni Simeone all’81’ si fa metà campo da solo e col destro trova il suo primo gol in Serie A del 2017, all’88’ proprio Valoti sbaglia un facile controllo e apre le acque a Gerson che solo davanti a Viviano non sbaglia. C’è anche la Fiorentina nella corsa all’Europa.

[Immagine presa da twitter.com]