Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Tre punti pesanti quelli della Roma a Lecce che portano sempre la firma del solito Edin Džeko: il lampo del Bosniaco aggiusta una partita opaca.

Liverani prova il modulo più coperto ma più fantasioso senza Farias e Lapadula, Babacar unica punta e alle sue spalle il doppio trequartista Falco e Mancosu; Fonseca invece torna al suo 4-2-3-1 dopo il fallimento della difesa a tre con l’Atalanta, Diawara affianca Veretout a centrocampo e, alle spalle di Džeko, schiera Kluivert, Pellegrini e Mkhitaryan.

PRIMO TEMPO

Dopo un sinistro di Kolarov respinto da Gabriel che apre di fatto la partita, il Lecce si sveglia e, con Petriccione prima e con Babacar poi, si fa viva dalle parti di Pau López; la squadra di Fonseca fa la partita ma essere pericolosi è un’altra cosa, il Lecce non fa neanche troppa fatica a difendersi e spesso riparte, come fa con Mancosu poco prima della mezz’ora ma il suo destro a giro muori tra le mani di López. Lo stesso Mancosu trova il taglio giusto sul cross basso di Rispoli ma trova solo l’esterno della rete; la prima e unica chance del tempo per la Roma arriva nel finale quando Smalling svetta di testa sul corner di Pellegrini ma la palla termina a lato non di molto.

SECONDO TEMPO

La Roma alza i ritmi a inizio ripresa tanto che Liverani si copre con Šakhov al posto di Mancosu, ma la pressione della squadra di Fonseca è troppo alta per il Lecce che crolla al minuto dieci del secondo tempo: errore in uscita dopo un corner che costa caro alla squadra di casa, Mkhitaryan crossa da sinistra e trova solissimo Džeko, bravissimo a trovare la porta di testa e fortunato per il goffo intervento di Gabriel che si fa goal praticamente da solo. Il Lecce prova a reagire e Florenzi devia in corner il sinistro di Calderoni, ma poi la Roma controlla, la squadra di Liverani non riesce a pungere e, anzi, rischia di crollare a dieci dalla fine quando Lucioni ferma con la mano il diagonale di Džeko: Kolarov si presenta sul dischetto ma Gabriel si allunga e devia in corner. Non succede più nulla, a parte un colpo di testa centrale di Smalling: cambio di rotta per la Roma dopo la figuraccia di mercoledì, stop invece per il Lecce che si ridimensiona dopo la bella vittoria di Ferrara.

TABELLINO

LECCE (4-3-1-2): Gabriel – Rispoli, Lucioni, Rossettini, Calderoni – Majer, Tachtsidis (62′ Imbula), Petriccione – Falco, Mancosu (51′ Šakhov) – Babacar (75′ La Mantia). Allenatore: Liverani.
ROMA (4-2-3-1): López – Florenzi (76′ Spinazzola), Mancini, Smalling, Kolarov – Diawara, Veretout – Kluivert, Pellegrini (69′ Zaniolo), Mkhitaryan (86′ Cristante) – Džeko. Allenatore: Fonseca.
ARBITRO: Rosario Abisso di Palermo.
GOAL: 55′ Džeko (R).
AMMONITI: 19′ Pellegrini (R), 24′ Mkhitaryan (R), 49′ Smalling (R), 78′ Lucioni (L), 83′ Rispoli (L), 95′ Cristante (R).

[Foto da www.lapresse.it]