Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Una Lazio sfortunata ma anche ingenua crolla a Marassi contro un Genoa tutto cuore: il goal di Badelj apre la gara, Sanabria e Criscito rovesciano tutto.

La tanto attesa rivoluzione di Simone Inzaghi non c’è stata: nonostante le tantissime assenze, confermato il 3-5-2 con il freschissimo ex Rômulo spostato in mezzo con Badelj e con Cataldi, Marusić e Lulić sugli esterni mentre davanti Correa e il ritrovato Immobile, altro ex. Anche Prandelli conferma il 4-3-3 con il nuovo arrivo Radovanović perno di centrocampo e con attacco di qualità formato da Lazović e Kouamé sugli esterni e Sanabria riferimento centrale.

PRIMO TEMPO

Non è per niente un grande avvio di gara, con le due squadre imprigionate in ritmi molto lenti; la Lazio prova a fare la partita ma, complici anche le tante assenze, non riesce a trovare armonia di gioco e non arriva mai alla conclusione pericolosa, mentre il Genoa si difende senza troppa fatica ma senza mai trovare con convinzione la ripartenza giusta. La partita si impenna dopo la mezz’ora, quando Strakosha vola a togliere la botta ravvicinata di Rolón, messo in porta dal colpo di testa sporco di Acerbi; passa un minuto e dall’altra parte risponde Rômulo con una conclusione forte ma troppo centrale. Protagonista per la Lazio ancora Strakosha che rimedia a una caduta di Acerbi stoppando Sanabria sul primo palo; in queste fasi concitate di gara, con ritmi impennati e tanti errori, la giocata giusta la trova la Lazio: Badelj è bravissimo a partire in serpentina sulla trequarti offensiva, triangola con Immobile e, con una finta, manda al bar Zukanović, calcia preciso sul secondo palo e firma il vantaggio dei suoi proprio a un soffio dall’intervallo.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia con un nuovo Genoa, Bessa al posto di Lazović e Kouamé più vicino a Sanabria ma la Lazio è bravissima a rallentare i ritmi e provare a ripartire in contropiede: al settimo Immobile arma Correa, botta dal limite e Radu decolla a togliere il pallone da sotto la traversa; coi minuti non cambia l’andamento della gara, anzi Badelj, sempre da fuori, batte Radu ma abbatte la traversa andando a un passo da raddoppio e doppietta personale. A venti dalla fine la gara cambia: si fa male Radu e per Inzaghi è l’ultimo cambio, non prova il giovane difensore Kalaj ma cambia modulo con il centrocampista portoghese Bruno Jordão; la squadra perde completamente i riferimenti, passano quattro minuti e il Genoa trova il pari: molto fortunosa l’azione che porta all’uno a uno, palla che danza in area, Lucas Leiva entrato da pochissimo prova a sbrogliare ma calcia addosso a Sanabria, pallone che si insacca all’angolino e Strakosha battuto. Da qui in poi è solo Genoa che per due volte va vicinissima a ribaltare la partita, prima con un colpo di testa di poco alto di Bessa e poi con un destro di Biraschi che esce di poco a lato. Ma sono evidenti le difficoltà della squadra di Inzaghi che, in pieno recupero, crolla: Caicedo di testa mette fuori molto male un pallone vagante, Criscito arriva in corsa e calcia trovando il lato giusto del palo, palla che carambola in rete e Genoa che rovescia una partita in maniera impossibile.

TABELLINO

GENOA (4-3-3): Radu – Biraschi (87′ Pereira), Romero, Zukanović, Criscito – Lerager, Radovanović (55′ Pandev), Rolón – Lazović (46′ Bessa), Sanabria, Kouamé. Allenatore: Prandelli.
LAZIO (3-5-2): Strakosha – Patric, Acerbi, Radu (71′ Bruno Jordão) – Marusić, Rômulo (63′ Leiva), Badelj, Cataldi, Lulić – Correa, Immobile (54′ Caicedo). Allenatore: Inzaghi.
ARBITRO: Luca Banti di Livorno.
GOAL: 43′ Badelj (L), 74′ Sanabria (G), 92′ Criscito (G).
AMMONITI: 68′ Patric (L), 78′ Romero (G), 89′ Badelj (L), 90′ Pandev (G), 93′ Criscito (G).

[Foto da www.twitter.com]