Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus
Juventus-Napoli equilibrata, ma le partite vengono decise dagli episodi. Così è stato all'ultimo con un gol di Zaza deviato, gli azzurri si fermano e i bianconeri completano la rimonta portandosi in vetta.

 

L'attesa è finita, il fatidico sabato sera di un grande match che rappresenta il calcio Italiano è arrivato. Juventus-Napoli è da sempre, nominata da molti, ''La madre di tutte le partite''. Parla da sola questa nomea, poiché questa eterna rivalità va avanti dai tempi di Maradona contro Platini. Ancora una volta per i partenopei la trasferta a Torino è indigesta e vede la Juventus vincitrice grazie a un gol su deviazione da parte di Simone Zaza all'88', quando il Napoli sembrava stesse portando il pareggio a casa nonostante una brutta prestazione. Juventus Stadium in delirio con invasione di campo nel finale, gli uomini di Massimiliano Allegri sanno cos'è la grinta e la voglia di vincere il quinto scudetto di fila. Maurizio Sarri non demorde, il campionato è lungo e si pensa il Villarreal giovedì sera, un'altra prova per puntare all'Europa League dopo la brutta sventura della scorsa contro il Dnipro. I giochi continuano ancora, ma questo può essere stato il punto di svolta del campionato, e dopo l'andata nessuno l'avrebbe potuto prevedere.

PRIMO TEMPO

Il Napoli sembra essere aggressivo nel pressing contro i portatori di palla bianconeri e inizia alla grande il primo tempo. La partita si gioca a centrocampo, Pogba non brillante come al solito, Cuadrado sulla fascia fa tremare Hysaj e Allan insieme a Jorginho spezza il gioco. Ambedue le difese fanno un lavoro egregio, nessuno vuole cedere dando segno di una partita equilibrata. Per un brivido, bisogna aspettare il 30' dove Hysaj suggerisce per Higuaín un filtrante chiurgico in mezzo, l'argentino è in orario e pronto a colpire di testa ma Bonucci gli toglie la palla sul più bello. Miracoloso salvataggio della colonna difensiva bianconera, Higuaín incredulo. Corner azzurro e altro salvataggio di Buffon che para un insidioso tiro di Albiol da posizione ravvicinata. Due salvataggi che tengono vivi i padroni di casa. Il primo tempo finisce con 0-0, risultato più che giusto.

SECONDO TEMPO

Bonucci si infortuna e per Allegri la situazione infortunati è critica, entra Rugani dopo pochi minuti dall'avvio della ripresa. Le cose cambiano, in male per gli ospiti, che vedono una Juve più aggressiva. Napoli in affanno, abbassa il baricentro ma non lascia confidenza. Al 64' arriva un brivido ancora più grande, adifesa scoperta Pogba sulla sinistra dell'area di rigore salta Ghoulam, tocca in mezzo per Dybala che calcia un rigore in movimento, destro forte che sibila la traversa. Occasione dell'uno a zero sprecata ma che paura per Sarri. Per un'altra azione da gol bisogna aspettare l'80' con Hamšík che calcia un sinistro violento da fuori, anch'esso vicino al palo. La sfida si decide negli ultimi istanti, il subentrato Simone Zaza all'88' affonda in avanti, evita l'intervento di Koulibaly prova un sinistro che viene sporcato dal piede di Albiol, Reina non ci arriva di un soffio ed è il gol da tre punti.

La Juventus scavalca il Napoli e ottiene la quindicesima vittoria consecutiva, un risultato sensazionale per una squadra che a fine ottobre sembrava fuori da qualsiasi posizione di vertice e che ora invece vede tutti dall'alto. Per gli uomini di Sarri finisce la striscia positiva, ora sono secondi per un punto, certo il campionato ancora lungo e ora si aspetta il Villarreal.

[Immagine presa da tuttosport.com]