Il Milan si riprende il quarto posto, Cagliari dominato: 3-0

0

Tutto facile per il Milan nel posticipo che ha travolto il Cagliari per 3-0. Partita immediatamente indirizzata con l’autogol di Ceppitelli su carambola che ha aperto gli spazi ai rossoneri che hanno poi dominato, pur rischiando su João Pedro bloccato due volte da un grande Donnarumma e dalla traversa. A segno per la prima volta Paquetá, mentre il tris è stato siglato dal solito Piątek.

Gattuso conferma la formazione vista ultimamente con Piątek supportato ai lati da Suso e Çalhanoğlu, in mediana è Bakayoko a dettare i tempi, mentre in difesa Calabria è il terzino destro. Maran sceglie un 4-4-2 classico con Faragò e Padoin a muoversi lungo le fasce e Ioniță e Barella centrali, in avanti tocca di nuovo a João Pedro muoversi accanto a Pavoletti, invece dietro c’è Pisacane con Ceppitelli.

PRIMO TEMPO

Inizio di partita con il Milan che imposta subito ritmi alti per cercare di sbloccare il punteggio il primo possibile. Il primo sussulto porta la firma di Çalhanoğlu che rientra sul destro da sinistra e calcia forte sul primo palo, Cragno risponde presente e devia in tuffo in corner. La pressione dei rossoneri realizza il proprio obiettivo, in maniera molto fortunosa, al minuto 13: Suso controlla a destra, rientra e calcia verso il palo lungo, Cragno respinge con i pugni in sicurezza, ma il pallone carambola sul braccio di Luca Ceppitelli che infila nella propria porta un clamoroso autogol. Il vantaggio galvanizza gli uomini di Gattuso che muovono bene il pallone e trovano ampi spazi sugli esterni. Proprio così arriva il raddoppio al 22′, quando Calabria viene servito a destra, cross sul secondo palo per l’arrivo di Lucas Paquetá che, con il mancino al volo, deposita in rete la sua prima rete con la maglia del Milan. Ceppitelli accusa il colpo e tre minuti dopo sbaglia anche un retropassaggio semplice, stendendo il tappeto rosso a Piątek, ma Cragno è bravissimo in uscita e respinge il tocco sotto del polacco. Il Cagliari ha grosse difficoltà soprattutto a centrocampo con gli esterni che si vedono pochissimo ed i due mediani presi sempre in mezzo dal trio di Gattuso. I rossoblù hanno un sussulto al 27′ con un cross di Padoin, João Pedro anticipa tutti e gira di testa verso il palo lungo, ma Donnarumma è di nuovo strepitoso e mantiene la porta inviolata.

SECONDO TEMPO

Il Cagliari si riorganizza negli spogliatoi e si presenta perlomeno più equilibrato sul terreno di gioco. Il primo quarto d’ora della ripresa non ha sussulti, ma al 60′ gli uomini di Maran ha di nuovo l’occasione per riaprire la partita: Pellegrini arriva sul fondo a sinistra e crossa, João Pedro gira di prima e Donnarumma è di nuovo strepitoso a ribattere, sulla respinta arriva ancora João Pedro che fa lo scavetto per superare il portiere, ma la traversa gli nega il gol. Il gol fallito costa molto, perché tre minuti più tardi arriva il tris: Ceppitelli tocca malissimo di testa e smarca Piątek di fronte a Cragno, il portiere rossoblù si salva di nuovo in uscita, ma il pallone arriva a Çalhanoğlu che calcia ma Cragno si oppone nonostante sia fuori dai pali, tuttavia la respinta arriva di nuovo a Krzysztof Piątek che, a porta vuota, appoggia in rete il quarto gol personale con la maglia rossonera. I sardi mollano completamente a livello psicologico e, così, gli uomini di Gattuso iniziano a banchettare nella trequarti avversaria ed a sfiorare il poker con Cutrone e Çalhanoğlu, ma il primo difetta in precisione, mentre sul secondo salva Cragno. La serata horror di Ceppitelli continua anche all’80’, quando perde palla in uscita con Suso che, però, calcia fuori di fronte a Cragno. Il Milan torna così al quarto posto in solitaria in classifica, scavalcando di nuovo il trio composto da Roma, Lazio ed Atalanta. Situazione complicata per il Cagliari che adesso ha soltanto tre punti di vantaggio su Empoli e Bologna che occupano la diciottesima e la diciassettesima posizione.

MILAN-CAGLIARI 3-0 – IL TABELLINO

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria (65′ Conti), Musacchio, Romagnoli, R. Rodríguez; Kessié, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piątek (65′ Cutrone), Çalhanoğlu (77′ Borini).
Cagliari (4-4-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Lu. Pellegrini; Faragò, Ioniță (76′ Despodov), Barella, Padoin (68′ Deiola); João Pedro (80′ Bradarić), Pavoletti.
Arbitro: Federico La Penna
Ammoniti: Faragò (C)
Reti: 13′ aut. Ceppitelli, 22′ Paquetá, 63′ Piątek (M)

[Immagine presa da twitter.com]