Il Bologna si prende la salvezza, Empoli rimontato e battuto 3-1

0

Era una partita fondamentale per la corsa salvezza ed il Bologna ha realizzato probabilmente il match-point per confermarsi in Serie A anche nella prossima stagione, a discapito dell’Empoli che ora è nell’abisso. Rossoblù che non avevano iniziato bene il match, trovandosi in svantaggio poco dopo il quarto d’ora per un tiro-cross di Pajač, ma hanno saputo reagire con veemenza e hanno ribaltato il risultato con Soriano ed Orsolini prima del sigillo finale di Sansone nel recupero.

Mihajlović porta avanti le sue scelte con Orsolini e Sansone che si muovono ai lati di Palacio, a centrocampo c’è Džemaili con Pulgar e Soriano, mentre dietro rientra Dijks largo a sinistra. Andreazzoli non sorprende con il solito 3-5-2 e con l’insolito terzetto difensivo composto da Veseli, Rasmussen e Nikolau, in mediana Bennacer detta i ritmi con Di Lorenzo e Pajač sulle fasce e con Farias a fare coppia con Caputo.

PRIMO TEMPO

Il Bologna prova ad iniziare con ritmo per incanalare subito il match e nel primo quarto d’ora crea due buone occasioni: la prima è sul mancino di Orsolini che spara di poco a lato, poi Sansone guida il contropiede e serve Palacio in area di rigore, ma l’argentino calcia alto. L’Empoli non sembra trovare le giuste misure ma, a sorpresa, al 17′ trova il vantaggio: recupero palla di Rasmussen discusso a metà campo, apertura a sinistra per Marko Pajač che arriva in estensione a crossare, ma il suo mancino diventa un incredibile tiro che sorprende Skorupski e porta in vantaggio i toscani. Gli uomini diMihajlović accusano il colpo e reagiscono soprattutto di nervi, con Sansone che cerca il gran gol di interno destro, ma Drągowski si conferma in un gran momento ed in tuffo alza il pallone in corner. La partita è, però, decisamente equilibrata con gli ospiti che rispondono colpo su colpo e sfiorano anche il raddoppio con Krunić che calcia da fuori area, Skorupski respinge malissimo e sul pallone arriva Caputo che non riesce a concludere, ma serve Farias che viene murato a porta vuota.

SECONDO TEMPO

Anche all’avvio della ripresa il Bologna spinge forte per cercare immediatamente il pareggio e lo trova al minuto 51 quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Sansone raccoglie palla fuori area e crossa sul secondo palo per l’inserimento di Roberto Soriano che incorna alle spalle di Drągowski un gol fondamentale. La fase centrale del tempo è poco spettacolare con molte interruzioni e nessuna delle due formazioni che riesce a prendere il predominio sull’altra. Si arriva così ai decisivi venti minuti finali con l’Empoli che sfiora il nuovo vantaggio con Caputo che colpisce di testa dal limite dell’area piccola, ma Skorupski è bravissimo ed alza il pallone sopra la traversa. La risposta dei padroni di casa è immediata con una bella combinazione nello stretto al limite dell’area che libera alla conclusione Džemaili che, però, calcia a lato. I rossoblù sembrano avere più energie e rabbia e la conferma arriva all’82’, quando a centrocampo i padroni di casa si lanciano su due palloni sporchi e mandano in campo aperto Riccardo Orsolini che, arrivato ai venti metri, calcia un bolide con il mancino che si infila dove Drągowski non può nulla. La rete taglia praticamente le gambe agli uomini di Andreazzoli che non si vedono più in avanti e nel quinto minuto di recupero subiscono anche il tris su una bella azione corale che porta Nicola Sansone di fronte a Drągowski e l’ex Sassuolo lo infila per il 3-1. Il Bologna si salva così virtualmente, vincendo lo scontro diretto ed allungando a otto punti il vantaggio sul terzultimo posto a quattro giornate dal termine. Discorso diverso per l’Empoli che dovrà attendere domani e la partita dell’Udinese per sapere se avrà ancora speranze di rimanere in Serie A.

BOLOGNA-EMPOLI 3-1 – IL TABELLINO

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Džemaili, Pulgar (79′ Poli), Soriano (93′ Krejčí); Orsolini, Palacio (73′ Santander), Sansone.
Empoli (3-5-2): Drągowski; Veseli, Rasmussen (85′ Mchedlidze), Nikolaou; Di Lorenzo, Krunić, Bennacer, Traoré, Pajač (82′ Pasqual); Farias (67′ Acquah), Caputo.
Arbitro: Paolo Valeri
Ammoniti: Mbaye, Orsolini, Sansone (B); Pajač, Krunić (E)
Reti: 51′ Soriano, 82′ Orsolini, 95′ Sansone (B); 17′ Pajač (E)

[Immagine presa da twitter.com]