Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Grassi Gómez Atalanta-Pescara

Festa Atalanta contro il Pescara di Zeman: 3-0 senza storia e nerazzurri che si riprendono il quinto posto in coabitazione con l’Inter. Doppietta del Papu Gómez, che continua a migliorare il suo record di marcature in carriera.

Il 7-1 è il passato, il presente si chiama aggancio all’Inter e il futuro forse Europa League. Riparte la corsa europea dell’Atalanta, che batte agevolmente 3-0 il Pescara e riscatta il tracollo del Meazza di una settimana fa. Risultato praticamente mai in discussione a Bergamo, dove il vantaggio ottenuto entro il 15′ ha messo in discesa la partita e reso i nerazzurri padroni assoluti del campo, con Pierluigi Gollini inoperoso al suo esordio e le tante assenze nell’undici titolare di Gian Piero Gasperini che non si sono minimamente fatte sentire. Anzi, due delle novità del tecnico sono state decisive nei gol: Hans Hateboer, al debutto assoluto in Serie A per l’infortunato Conti, ha messo in mezzo il pallone trasformato nell’1-0 da Alejandro Gómez (migliore in campo e al decimo e undicesimo centro in questo campionato) mentre Alberto Grassi, schierato a sorpresa per lo squalificato Jasmin Kurtić, ha raddoppiato e chiuso i giochi con un quarto di gara d’anticipo prima della doppietta del Papu nel recupero. Mai in corsa il Pescara per uscire con un risultato positivo, non sembrava nemmeno una squadra di Zdeněk Zeman perché non ha mai attaccato consegnandosi fin da subito agli avversari, quasi rassegnata all’idea di perdere per l’ennesima volta e di vedere la retrocessione sempre più vicina. Tutto il contrario dell’Atalanta, che con questo successo rivede le posizioni valide per l’Europa League.

PRIMO TEMPO

Prevedibile che l’Atalanta attacchi fin dalle prime battute, al 6′ Gómez lanciato sulla sinistra ci prova col mancino e Bizzarri si oppone con una mano sul primo palo. Al 13′ è già tempo del gol che sblocca la situazione, il debuttante Hateboer crossa da destra, Petagna e Freuler non la prendono ma Alejandro Gómez sì, controllo e destro rasoterra sul quale stavolta Bizzarri non ci arriva e 1-0. Decimo gol in campionato per il Papu, per la prima volta in carriera in doppia cifra. L’argentino è scatenato, al 17′ cross al centro e spettacolare acrobazia di Tolói che colpisce in rovesciata, Bizzarri alza sopra la traversa. Atalanta in totale controllo del match, al 29′ su corner colpo di testa alto di Cristante e un minuto dopo lancio di Spinazzola per Petagna che controlla bene e di sinistro non trova l’effetto giusto, il Pescara in tutto il primo tempo non calcia mai verso la porta di Gollini e l’unico tiro è un sinistro alto di Zampano dai venti metri al termine di una bella combinazione.

SECONDO TEMPO

Succede molto poco nella ripresa ed è sempre e solo l’Atalanta a creare le occasioni. Al 49′ contropiede di Petagna e tocco per Grassi, destro a giro messo in corner da Bizzarri. Non c’è molto altro da segnalare fino al 66′, quando un sinistro da fuori di Hateboer impegna ancora il portiere ex Catania, battuto tre minuti dopo per la seconda volta: gran palla di Spinazzola per il solito Papu Gómez, cross basso e a centro area irrompe Alberto Grassi per la deviazione vincente, è il suo primo gol in Serie A. Zeman capisce che non c’è più niente da fare e fa esordire il classe 1999 Coulibaly, nell’Atalanta si rende protagonista un altro subentrato ossia Paloschi, che all’83’ riceve una gran palla da Freuler e vince un rimpallo con Bizzarri ma a porta vuota prende l’incrocio dei pali. Una parata anche per Gollini, al 90′ su colpo di testa dell’ex Bovo da punizione, ma nel recupero Kessié pesca Alejandro Gómez che controlla e col destro firma la doppietta su cui si chiude il match.

L’Atalanta torna a vincere, non accadeva dallo 0-2 di Napoli, poi 0-0 contro l’Atalanta e 7-1 dall’Inter ora nuovamente riagganciata in classifica al quinto posto con cinquantacinque punti, due in meno della Lazio che pareggia senza reti a Cagliari, dopo la sosta i nerazzurri saranno di scena al Ferraris contro il Genoa. Terza sconfitta consecutiva per il Pescara che dopo il 5-0 nel debutto di Zeman non ha più fatto punti e nel 2017 in trasferta ha sempre perso (sei partite su sei), gli abruzzesi fra due settimane avranno un impegno proibitivo col Milan.

IL TABELLINO

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Tolói, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante (63′ Kessié), Freuler, Spinazzola; Grassi (85′ Migliaccio); Petagna (63′ Paloschi), A. Gómez. Allenatore: Gasperini
Pescara (4-3-3): Bizzarri; Zampano, Coda, Bovo, Biraghi; Crescenzi (80′ Bahebeck), Muntari, Memushaj (80′ Kastanos); Verre (70′ Coulibaly), Cerri, Benali. Allenatore: Zeman
Arbitro: Michael Fabbri della sezione di Ravenna (Gava – Caliari; Manganelli; Giacomelli – Piccinini)
Reti: 13′, 93′ A. Gómez, 69′ Grassi
Ammoniti: Muntari, Verre (P), Masiello (A)

[Immagine presa da tuttosport.com]