Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Nel primo anticipo della ventottesima giornata di Serie A la Roma si insedia al terzo posto in solitaria demolendo la Fiorentina. Partita chiusa nel primo tempo, doppietta dell'ex Salah.

 

Il terzo posto è solo giallorosso. Lezione di calcio della Roma alla Fiorentina in quello che veniva definito uno spareggio per la zona Champions League, risolto in neanche un tempo dalla banda di Spalletti. La settima vittoria consecutiva è la più luccicante di tutte, uno show totale contro la principale avversaria per l'obiettivo stagionale, spazzata via come se fosse invece una squadra in lotta per non retrocedere. La Fiorentina ha beccato il primo gol, irregolare in quanto Salah era leggermente avanti alla linea difensiva viola, e da lì in avanti ha velocemente abbandonato il terreno di gioco dell'Olimpico, perdendo del tutto la testa e commettendo diversi strafalcioni in difesa, con Astori e Marcos Alonso impresentabili e spesso responsabili delle altre reti subite. Gli infortuni di Borja Valero e Vecino, entrambi usciti sul 2-0, hanno ulteriormente peggiorato il quadro per Paulo Sousa, che ha presentato un 4-4-2 naufragato in un quarto di gara (forse ha pesato il dispendio fisico per la gara col Napoli di soli quattro giorni fa), a infierire sui viola ci ha pensato ancora una volta il grande ex Mohamed Salah, ripetutosi con una doppietta dopo la rete nella gara d'andata vinta 1-2 al Franchi. Tutti e tre gli attaccanti hanno messo a referto almeno un gol e un assist: per Luciano Spalletti non può esserci soddisfazione migliore, e il pubblico ha potuto gioire per l'ultimo quarto d'ora in cui si è rivisto Francesco Totti a due settimane dalla nota intervista polemica. La zona Champions League è di nuovo conquistata, adesso la Roma dovrà cercare di mantenerla.

PRIMO TEMPO

La partita comincia in maniera dura con diversi interventi duri, ne fa le spese Borja Valero che sarà costretto al cambio dopo mezz'ora. La prima chance è di Ilicic che dal vertice destro dell'area salta Rüdiger e col mancino manda alto ma dopo è monologo Roma: al 22' Pjanic verticalizza per Salah (in fuorigioco), assist in mezzo e Stephan El Shaarawy mette dentro il suo quinto gol in sei partite in giallorosso. La Roma sfrutta al meglio il momento buono e tre minuti dopo raddoppia, uno-due al limite fra Mohamed Salah e Perotti, sinistro dell'egiziano che si impenna deviato da Astori e il gol dell'ex è servito anche per la gara di ritorno. Fiorentina frastornata, un assurdo retropassaggio di Astori manda in porta Perotti che colpisce il palo, la Viola è pure costretta nel giro di breve tempo a cambiare, oltre a Borja Valero, anche Vecino per infortunio, piove sul bagnato per i viola che protestano per una mano di Florenzi segnalata fuori area quando invece sembrava dentro, dalla punizione mischia in area e Kalinic in rovesciata spedisce a lato. Al 38' il 3-0, difesa ospite umiliata da El Shaarawy, grande assist d'esterno sinistro e a centro area Diego Perotti buca per la terza volta in un quarto d'ora Tatarusanu. Nainggolan al 41' sfiora il poker con un destro piazzato su assist di Florenzi, c'è una sola squadra in campo ma dal nulla nel primo dei due minuti di recupero Digne affonda il tackle su Tello e lo prende, Irrati si consulta con l'addizionale Guida e concede giustamente il rigore che Josip Ilicic trasforma ridando speranze alla Viola.

SECONDO TEMPO

Un bel tiro di Roncaglia fuori di poco lascia ipotizzare che la Fiorentina voglia davvero cercare di rimontare: è solo un'illusione, ben presto i viola tornano a mostrare le difficoltà già accusate nel primo tempo. Al 57' Pjanic salta l'uomo e serve centralmente Perotti, al quale salta male il pallone al momento del tiro, sbilenco, sull'azione dopo il bosniaco effettua un lancio splendido sulla destra per Mohamed Salah che parte in campo aperto dimenticato da Marcos Alonso e infila Tatarusanu sotto le gambe per la doppietta. Partita nuovamente chiusa con oltre mezz'ora d'anticipo e senza più molto da dire, con un colpo di testa di Pjanic bloccato da Tatarusanu e l'ingresso di Totti al 76' per l'ottimo El Shaarawy che rende comunque interessante il quarto d'ora conclusivo, con un palo colpito proprio dal numero dieci al 90' su punizione.

La Roma fa sette vittorie di fila in campionato e lascia sul posto la Fiorentina portandosi a +3 con lo scontro diretto a favore. Adesso per i giallorossi c'è il dentro o fuori di Madrid: considerato il momento del Real, soprattutto in fase difensiva, e il gran ruolino di marcia dell'attacco romanista la rimonta martedì dev'essere quantomeno tentata. Fiorentina che conferma di non essere nella fase migliore della sua stagione, l'Europa League per i viola è finita otto giorni fa quindi ci sarà più di una settimana per preparare la sfida casalinga col Verona.

IL TABELLINO

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Nainggolan, S. Keita, Pjanic; Salah (86' Džeko), Perotti (62' Vainqueur), El Shaarawy (76' Totti). Allenatore: Spalletti
Fiorentina (4-4-2): Tatarusanu; Roncaglia, G. Rodríguez, Astori, Alonso; Bernardeschi, Vecino (34' Badelj), Tino Costa, Borja Valero (29' Tello); Ilicic (68' Fernández), Kalinic. Allenatore: Paulo Sousa
Arbitro: Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia (Di Liberatore – Tonolini; Padovan; Guida – Celi)
Reti: 22' El Shaarawy, 25', 58' Salah, 38' Perotti, 45' +3' rig. Ilicic (F)
Ammoniti: Badelj, Bernardeschi, Tino Costa (F), Salah, Pjanic, Nainggolan (R)

[Immagine presa da corrieredellosport.it]