Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Lazio-Parma potrebbe sancire uno dei primi verdetti stagionali, i capitolini potrebbero riaprire la corsa all’Europa League, gli emiliani chiuderla definitivamente a proprio favore.

 

Big match decisivo. Ultima spiaggia per la Lazio, affronterà gli avversari con l’handicap dell’Olimpico in contestazione, ancora una volta senza gli ultras della Curva Nord; tuttavia, Reja pretende una doverosa reazione dai suoi dopo il brutto stop a Marassi con la chimera degli ultimi anni, il Genoa.
Il Parma, forte di un girone di ritorno da applausi, fermato soltanto dalla capolista-record Juventus, potrebbe sancire un distacco in classifica battendo la concorrente principale nella corsa all’Europa League ed incoronare una stagione al di sopra delle aspettative.

Qui Lazio –  Per Reja l’emergenza non è finita, fra squalifiche ed indisponibilità la Lazio arriva malconcia al termine di questa (deludente) settimana di fuoco dettata da emergenze: salvo sorprese, insisterà comunque sul 4-3-3 ormai fino alla fine.
Marchetti dovrebbe recuperare dall’ennesimo acciacco (torcicollo) e tornare titolare. In difesa sono chiesti gli straordinari a Konko, Radu e Biava, veramente spremuti dal tecnico goriziano, e dovrebbe finalmente rientrare Dias – diversamente, si va verso la conferma di Novaretti. Mediana privata della tecnica latina, Ledesma e Biglia out, chance (forzata) dal primo minuto per Onazi, ai suoi lati Gonzalez e Mauri. Tridente offensivo che dovrebbe ritrovare due uomini chiave: Lulic, Keita dovrebbe rifiatare, e soprattutto Klose, sulla destra Candreva.

Qui Parma – Donadoni ha pochi dubbi, nessun grattacapo particolare, affronterà la Lazio con il 4-3-3 che gli sta regalando fortune in Emilia.
Non ci sono problemi per quanto concerne la retroguardia, tutti disponibili e verrà schierata la formazione migliore: Mirante fra i pali, Cassani e Molinaro terzini, Paletta e Lucarelli centrali. A centrocampo l’unica assenza pesante, Gargano, al suo posto Acquah è dato per favorito sul giovane Obi, assieme alla coppia titolare Marchonni-Parolo. Amauri potrebbe prendersi un turno di riposo, partire dalla panchina, con Schelotto esterno assieme all’inamovibile Cassano e Biabiany.