Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
El Shaarawy Karsdorp Roma-Crotone

Uno spettacolare gol di Stephan El Shaarawy decide l’anticipo serale di Serie A: contro il Bologna la Roma ottiene l’ottava vittoria in dieci partite e continua a restare nella zona alta della classifica con una partita in meno.

0-1, 1-0 e ancora 1-0. Terza vittoria in sei giorni con lo stesso risultato per la Roma, che ottiene il massimo con il minimo sforzo realizzativo. Non segna Edin Džeko? Nessun problema, ci pensano tre marcatori diversi e le cose vanno bene lo stesso: Aleksandar Kolarov col Torino, Diego Perotti col Crotone, Stephan El Shaarawy stasera. L’ex Genoa è stato il migliore in campo specialmente nel primo tempo, dove oltre alla prodezza valsa i tre punti ha fatto una serie di giocate che hanno entusiasmato il pubblico dell’Olimpico, ma stavolta c’è da elogiare pure una difesa di ferro che grazie alle ottime prestazioni individuali di Alessandro Florenzi e Federico Fazio ha mantenuto ancora una volta la porta inviolata (cinque reti subite e miglior difesa del campionato, si parla tanto di Samir Handanović ma Alisson sta dimostrando di valere eccome il posto da titolare guadagnato in estate). Otto cambi rispetto a mercoledì per Eusebio Di Francesco, che ha da pensare anche alla Champions League ma non può perdere di vista il campionato, il Bologna invece se l’è giocata alla pari per il primo tempo (soprattutto grazie a Federico Di Francesco, che voleva mettere in difficoltà il padre) e quando nella ripresa è calato di ritmo il centrocampo è salito di tono Simone Verdi, ma non è bastato anche perché ai felsinei è mancato qualcosa in fase realizzativa, con Bruno Petković spento e ammonito per simulazione e Mattia Destro in panchina fino all’85’.

PRIMO TEMPO

Non poteva che essere del figlio d’arte Federico Di Francesco la prima occasione della partita, dopo diciannove secondi cross di Masina e girata col sinistro a lato. Partita equilibrata, la Roma si mette in mostra al 10’ con un cross dal fondo di Florenzi che El Shaarawy di controbalzo manda a lato (prove tecniche del gol) ma al 13’ ancora Di Francesco junior mette in apprensione il padre con un destro bloccato da Alisson in due tempi. A metà tempo lancio di El Shaarawy per Džeko, il bosniaco anziché tirare al volo come col Chelsea serve Defrel ma il suo sinistro è centrale e da Costa la prende, poi due occasioni sempre per l’ex Manchester City con un destro deviato e un colpo di testa alto (su corner che non c’era). Al 32’ Alisson deve sfoderare l’ennesima grande parata di questa stagione su colpo di testa ravvicinato di Masina ma viene segnalato fuorigioco, dall’altra parte corner battuto da Pellegrini sul secondo palo e splendida coordinazione di Stephan El Shaarawy, che al volo col piatto sinistro la mette nell’angolo opposto. Inevitabile la dedica per Karsdorp, Roma in vantaggio e che chiude bene il tempo con un destro di Fazio dal limite (38’) sfiorato dal portiere da Costa senza che venga dato l’angolo.

SECONDO TEMPO

Nessun cambio, ancora El Shaarawy galvanizzato dal gol ci prova con una discesa da sinistra verso il centro ma il suo tiro di destro è a lato. Poche occasioni, alla Roma viene annullato il raddoppio per un fuorigioco di Džeko, nel frattempo esce Defrel per una distorsione alla caviglia e successivamente va fuori pure Bruno Peres per l’ennesimo problema muscolare in casa romanista. Il Bologna all’ora di gioco passa al 4-2-3-1 con l’inserimento di Falletti per Nagy ma non impensierisce mai Alisson, anche se a metà tempo Verdi con una grande apertura libera Krafth sulla destra e sul suo cross Di Francesco arriva in ritardo di pochissimo all’appuntamento con la deviazione a centro area. Nel finale la Roma prova ad amministrare e non corre grandi rischi, dopo una punizione dai venticinque metri di Verdi calciata alta i giallorossi lasciano passare i quattro minuti di recupero senza far avvicinare gli avversari alla propria area di rigore.

Settimana perfetta per la Roma, che si avvicina nel migliore dei modi alla grande sfida di martedì sempre all’Olimpico contro il Chelsea (vittorioso nel tardo pomeriggio in Premier League con lo stesso punteggio a Bournemouth) in Champions League. Terza sconfitta consecutiva per il Bologna che vede un po’ ridimensionato l’ottimo momento visto fino al derby con la SPAL, per i rossoblù il prossimo impegno sarà un altro anticipo di sabato (ma alle 18) col Crotone.

IL TABELLINO

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Bruno Peres (70’ Moreno); Lo. Pellegrini, De Rossi, Strootman; Defrel (59’ Perotti), Džeko, El Shaarawy (83’ Gerson). Allenatore: Di Francesco
Bologna (4-3-3): da Costa; Krafth, González, Helander, Masina; Poli (81’ Donsah), Pulgar, Nagy (57’ Falletti); Verdi, Petković (85’ Destro), Di Francesco. Allenatore: Donadoni
Arbitro: Michael Fabbri della sezione di Ravenna (Mondin – Bindoni; Damato; VAR Tagliavento; A. VAR Ghersini)
Rete: 33’ El Shaarawy
Ammoniti: Poli, Pulgar, Petković, Helander (B), De Rossi (R)

[Immagine presa da corrieredellosport.it]