Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Con Gervinho e Sepe da nove in pagella, il Parma di D’Aversa vince due a uno in trasferta con l’Udinese e può davvero sognare ad alta quota.

Nicola stravolge da subito la sua squadra dopo l’arrivo di Okaka: dentro le due punte in coppia con Lasagna, De Paul poco dietro a inventare e la coppia Fofana-Behrami a chiudere ogni varco. D’Aversa invece è in emergenza a centrocampo, Deiola va in campo nonostante sia sulla via di ritorno a Cagliari e Stulac si prende la cabina di regia con il compito di lanciare l’attacco a tutto gas composto da Biabiany, Inglese e Gervinho.

PRIMO TEMPO

La prima svolta della partita arriva dopo meno di dieci minuti: Gervinho attiva la modalita slalom e salta tutti, De Paul lo stende in area, Mazzoleni lascia correre ma il VAR lo richiama, Inglese spiazza Musso dal dischetto e il Parma passa subito in vantaggio. Il goal incassato spegne l’Udinese per mezz’ora, ma la squadra di Nicola esce dal guscio negli ultimi minuti anche e soprattutto grazie a De Paul: palla immaginifica la sua per il taglio di Stryger Larsen ma l’esterno danese calcia male anziché mettere in mezzo per i due attaccanti; poco dopo è Fofana a rendersi pericoloso con un tiro da fuori che termina di poco altro e, sul finale, stessa sorte per la conclusione di Okaka.

SECONDO TEMPO

A inizio ripresa il Parma si divora il goal dello zero due ancora con Inglese, bravissimo a smarcarsi in area ma meno abile a concludere a rete sul bel cross di Biabiany; la più antica legge del calcio torna dunque a colpire al quinto minuto: Okaka prova a sfondare a mò di mischia rugbistica, dopo il tocco di Lasagna la palla si impenna ed è proprio Okaka a saltare più in alto di tutti e a mettere in porta di testa il goal del pari. Il goal rende la partita bellissima, Gervinho si scatena e, in una delle sue sgroppate, serve un ottimo pallone a Biabiany che però calcia male. Anche l’Udinese prova a cavalcare l’onda e Sepe si deve opporre per ben due volte, prima sul colpo di testa di Lasagna e poi sul destro liftato di De Paul. Ma nel momento di massima pressione bianconera, Gervinho decide di trasformarsi in supereroe: Stulac lo lancia nello spazio, l’Ivoriano mette quinta e sesta, salta Opoku che non riesce a stenderlo, Musso che fa tutto il possibile e, a porta vuota riporta avnti i gialloblù. Nell’ultimo quarto di gara l’Udinese si rovescia in avanti per provare a raddrizzare ancora la gara ma prima Sepe si oppone a Machís, poi è De Paul sfortunato a centrare prima il palo e poi, nel recupero, a mancare di poco lo specchio della porta.

Grandissima vittoria del Parma di D’Aversa che, a questo punto, comincia a sognare: nono posto in classifica ed Europa veramente a un passo. Brutta sconfitta invece per l’Udinese, forse illusa dal successo con il Cagliari: cinque punti dalla zona rossa sono un buon margine ma tutt’altro che rassicurante alla luce di diciotto partite ancora davanti.

TABELLINO

UDINESE (3-4-1-2): Musso – Troost Ekong, Nuytinck, Opoku – Stryger Larsen, Fofana, Behrami, D’Alessandro (87′ Balić) – De Paul – Lasagna, Okaka (73′ Machís). Allenatore: Nicola.
PARMA (4-3-3): Sepe – Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo – Deiola (72′ Kucka), Stulac (91′ Scozzarella), Barillà – Biabiany, Inglese, Gervinho (87′ Gazzola). Allenatore: D’Aversa.
ARBITRO: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.
GOAL: 10′ rig. Inglese (P), 49′ Okaka (U), 67′ Gervinho (P).
AMMONITI: 33′ Opoku (U), 38′ Okaka (U), 54′ Deiola (P), 67′ D’Alessandro (U).

[Foto da www.twitter.com]