Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Džeko firma la vittoria della Roma

Non molla la presa sulla Juventus la Roma che supera con il minimo scarto anche un discreto Cagliari, grazie alla rete ad inizio ripresa di Džeko. I giallorossi rimangono così a -1 dai bianconeri con una partita in più.

Spalletti conferma il 3-4-2-1 con il rientro di Perotti al fianco di Nainggolan alle spalle di Džeko, in mediana ancora la coppia formata da De Rossi e Strootman con Bruno Peres ed Emerson sugli esterni, in difesa c’è Rüdiger. Rastelli punta su un 4-4-2 che si trasforma spesso in 4-5-1 in fase di non possesso con Borriello unico riferimento, sulle fasce ci sono Farias ed Isla con Tachtsidis a dettare i tempi in mezzo, dietro Ceppitelli fa coppia con Bruno Alves.

PRIMO TEMPO

Due minuti iniziali di fuoco del Cagliari, che chiede anche un rigore per un tocco di mano in area di De Rossi, il capitano giallorosso è “fortunato” perché il pallone tocca prima sul ginocchio. Roma non nella versione più precisa della sua stagione, lo si nota al quarto d’ora quando nonostante il gran lavoro in fase di costruzione di Džeko l’azione si conclude con uno spreco piuttosto grosso, sul cross di Bruno Peres a centro area Perotti può fare qualsiasi cosa e svirgola malamente. Di tiri in porta se ne vedono ben pochi, cosa insolita per le due squadre, al 19′ Bruno Peres calcia alta una punizione e l’unica vera parata la fa Rafael al 31′ quando Džeko, pescato alla perfezione da un cross sublime di De Rossi, spedisce in bocca al portiere brasiliano solissimo in mezzo all’area.

SECONDO TEMPO

Il Cagliari inizia in maniera aggressiva anche la ripresa, ma l’unica vera conclusione verso la porta di Szczęsny è un destro di Isla da posizione defilata che termina a lato. In un momento decisamente equilibrato del match, la Roma trova il vantaggio: cross di Rüdiger dalla trequarti, Edin Džeko prende posizione su Ceppitelli sbracciando e colpisce di controbalzo con il destro, fulminando Rafael. I giallorossi poi abbassano il ritmo della partita e gestiscono il pallone, stando ben attenti a non sbilanciarsi ed a non concedere occasione al Cagliari. Le accelerazioni arrivano dai singoli, come al 70′ quando Perotti parte in progressione sulla destra ed arriva alla conclusione sul primo palo, ma Rafael è attento e devia in corner. In questa fase gli uomini di Spalletti trovano spazi in avanti: al 76′ cross di Emerson, stacco di Džeko, Rafael respinge male, ma Bruno Peres da due passi grazia l’estremo difensore, calciando fuori. Rafael fa decisamente meglio qualche minuto più tardi, quando Nainggolan scaraventa un gran destro dal limite dell’area, ma il portiere è bravo a deviare. All’85’ occasione per Džeko di trovare la doppietta, gran cross ancora di Emerson ed ottimo stacco del bosniaco a centro area, ma il pallone si infrange sulla traversa. Gli ultimi minuti trascorrono tranquilli per la Roma, con João Pedro che interviene in modo duro su Strootman e Guida estrae il rosso. I giallorossi accorciano così di nuovo a -1 dalla Juventus a quota 47 ed allontanano il Napoli a tre punti di distanza.

IL TABELLINO

Roma (3-4-2-1): Szczęsny; Manolas (91′ Vermaelen), Fazio, Rüdiger; Bruno Peres, De Rossi, Strootman, Emerson Palmieri; Nainggolan (88′ Paredes), Perotti (81′ El Shaarawy); Džeko. Allenatore: Spalletti
Cagliari (4-4-2): Rafael; Pisacane (81′ Faragò), Ceppitelli, Bruno Alves, Murru; Isla, Dessena (66′ João Pedro) , Tachtsidis, Barella; Farias (72′ Sau), Borriello. Allenatore: Rastelli
Arbitro: Marco Guida della sezione di Torre Annunziata (Tasso – Valeriani; Di Vuolo; Pairetto – Abisso)
Ammoniti: Manolas (R); Pisacane, Barella, Ceppitelli (C)
Espulsi: João Pedro (C)
Reti: 56′ Džeko (R)

[Immagine presa da corrieredellosport.it]

Articolo scritto in collaborazione con Riccardo Spignesi