Due gol e tre espulsioni all’Olimpico: Torino-Cagliari finisce 1-1

0

Più espulsioni che gol all’Olimpico: il Torino la sblocca con Simone Zaza in avvio di ripresa, poi il centravanti si fa espellere e il Cagliari pareggia con Leonardo Pavoletti. Rosso anche per Luca Pellegrini e Nicolò Barella per doppia ammonizione, in un match durissimo e molto teso.

Il secondo pareggio consecutivo allontana ancora di più il Torino dalle posizioni europee, mentre il Cagliari festeggia perché ormai la salvezza è quasi conquistata. Che la partita sia incredibilmente tesa si capisce dopo due minuti, quando l’arbitro Massimiliano Irrati ha già ammonito Nicolò Barella e Tomás Rincón. Partenza vivace del Torino con un paio di parte di Alessio Cragno, ma anche il Cagliari non sta a guardare con una traversa colpita da Artur Ioniță. Il match si sblocca al 52′: punizione da destra che passa sul secondo palo, raccoglie Armando Izzo che crossa basso al centro e Simone Zaza in mezzo all’area è pronto a mettere in rete. È soltanto il terzo gol in questa Serie A per il sostituto dello squalificato Andrea Belotti, gli altri due in entrambe le partite col Chievo, ma rovina tutto al 73′ quando insulta platealmente l’arbitro, che aveva già tirato fuori sette gialli e non ha problemi a mostrargli il rosso. Così in undici contro dieci il Cagliari arriva quasi subito al pareggio, al 75′ cross di Luca Cigarini e colpo di testa di Leonardo Pavoletti: inizialmente l’assistente segnala un fuorigioco, ma il VAR certifica come sia tenuto in gioco da Izzo e quindi la dodicesima rete del centravanti è valida. Anche i sardi vedono rosso, Luca Pellegrini già ammonito entra malissimo su Ola Aina ed è inevitabilmente espulsione pure per lui, ma non chiudono in dieci perché al 95′ (quinto di sette minuti di recupero) pure Barella si prende il secondo giallo per un fallo al limite dell’area.

[Immagine presa da twitter.com]