Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Higuaín Dybala Pescara-Juventus

La Juventus chiude la pratica Pescara nel primo tempo con la doppietta di Gonzalo Higuaín e, approfittando del pareggio della Roma in casa contro l’Atalanta, sale a +8 sul secondo posto. Paulo Dybala sostituito per un duro colpo ricevuto da Muntari.

Vittoria e due punti guadagnati sulla Roma: dovrebbe essere un sabato felice per la Juventus, e invece dalla trasferta dell’Adriatico i bianconeri escono lo stesso con qualche apprensione perché potrebbero aver perso per il Camp Nou Paulo Dybala. Distorsione alla caviglia destra per chi appena quattro giorni fa ha steso il Barcellona, a causa di un intervento di Sulley Muntari, e obbligatoria sostituzione che a questo punto lo mette in dubbio per la decisiva trasferta di mercoledì sera in Spagna, dove ci sarà da difendere il 3-0 dello Juventus Stadium. Massimiliano Allegri ha fatto turnover ma non nei quattro davanti, tutti confermati, e a dargli i tre punti è stato il centravanti del 4-2-3-1, Gonzalo Higuaín, su assist degli esterni. L’ostacolo rappresentato da Zdeněk Zeman è stata poca cosa, il Pescara una volta subito lo svantaggio ha fatto ben poco per recuperarla e con la vittoria dell’Empoli a Firenze ormai vede la Serie B a un passo.

PRIMO TEMPO

Brugman, schierato al posto dell’influenzato Benali, crea qualche difficoltà a Neto che para in due tempi un tiro da fuori dell’ex Palermo, scrollandosi di dosso le critiche per gli errori di Napoli già dal primo minuto di gioco. Higuaín si porta a spasso la difesa pescarese e tocca dentro per Mandžukić, bravo Fiorillo a opporsi al croato. La Juventus passa al 20′: Cuadrado conclude e il portiere che per un periodo è stato di proprietà bianconera respinge, ma il colombiano mette dentro e Gonzalo Higuaín non fallisce. Sono il Pipita e Mandžukić i protagonisti del primo tempo, la difesa abruzzese non riesce mai a contenerli ma la mira è imprecisa, finché al 42′ su pallone meso dentro da Pjanić il croato fa sponda per Gonzalo Higuaín che da centro area fa seconda doppietta consecutiva e ventitreesimo gol in campionato. Prima dell’intervallo sinistro da fuori di Dybala, Fiorillo para in tuffo.

SECONDO TEMPO

Si riparte con un fallo di Muntari, già ammonito, su Dybala, l’argentino si procura una distorsione alla caviglia destra e pochi minuti dopo essere rientrato in campo lascia il posto a Sturaro, che ha una buona occasione per fare 0-3 ma non è perfetto al momento del tiro e Fiorillo si salva. Di fatto la Juventus si ferma, forse scossa dall’infortunio della Joya, a parte un tiraccio alto di Marchisio non si segnalano altre occasioni ma il Pescara non ha la forza di rientrare in partita.

Da Roma arrivano buone notizie: l’Atalanta blocca i giallorossi sull’1-1, per la Juventus è +8 in classifica con sei giornate da giocare, un bottino rassicurante che permette ai bianconeri di pensare soltanto alla Champions League e alla decisiva trasferta col Barcellona, sperando di poter contare su Dybala. Il Pescara invece rivede il baratro, perché dagli altri campi giunge l’ufficialità del successo dell’Empoli nel recupero a Firenze e la salvezza può ormai dirsi un miraggio.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]