Colpo Bologna sul Napoli, 3-2 con doppietta di Santander

0

L’ultimo sabato di questa stagione di Serie A si conclude con una partita decisamente spettacolare tra Bologna e Napoli, che alla fine ha visto prevalere i padroni di casa per 3-2. Rossoblù che hanno iniziato non bene, ma che nel finale di primo tempo hanno firmato un uno-due con Santader e Džemaili per il 2-0. Nella ripresa reazione degli ospiti con i gol di Ghoulam e Mertens a pareggiare i conti, ma all’88’ Santander ha trovato in maniera involontaria e fortunosa la rete decisiva che gli è valsa anche la doppietta personale.

Mihajlović rispolvera dal primo minuto Santander al centro dell’attacco con Palacio ed Orsolini ai suoi lati, per il resto è il solito Bologna dell’ultimo periodo con Džemaili e Soriano ai lati di Pulgar e Lyanco al centro della difesa. Ancelotti continua con i suoi cambiamenti e stavolta iniziano da titolari Verdi ed Insigne come esterni con Younes partner offensivo di Milik, invece dietro c’è Luperto con Albiol.

PRIMO TEMPO

L’inizio di partita del Bologna è piuttosto timido, così il Napoli prende subito in mano le redini del gioco e nel primo quarto d’ora non concede ai padroni di casa neanche di superare la propria metà campo. Il primo squillo è all’8′ con una splendida azione azzurra sui venti metri tutta da prima, che smarca alla conclusione l’ex Verdi dal limite, ma la sua conclusione si perde di poco a lato. Prima del quarto d’ora ci prova anche il rientrante Insigne, che riceve da Milik, rientra sul destro e cerca il tiro a giro che, però, si perde alto. Dopo i primi minuti di sofferenza finalmente si scuotono gli uomini di Mihajlović che, a cavallo della mezz’ora, producono due ottime occasioni su calcio d’angolo, ma prima Santander gira alto da centro area e poi sull’incornata di Lyanco è molto bravo Karnezis a respingere. Il finale di tempo è totalmente di marca emiliana con Palacio che domina a sinistra con Dijks ed al 38′ l’argentino crossa in maniera stupenda sul secondo palo per Orsolini che incrocia di testa, ma la il pallone sibila ad un soffio dal palo. Il gol è soltanto rimandato di cinque minuti, perché Palacio fugge di nuovo a sinistra e crossa al centro, stavolta per Federico Santander che scivola alle spalle di Luperto ed incorna con Karnezis che non può farci nulla. Gli azzurri subiscono il colpo e, infatti, al 45′ subiscono anche il raddoppio, facendosi trovare posizionati malissimo su un contropiede in cui Blerim Džemaili conduce palla fino al limite dell’area e poi lascia partire una staffilata con il mancino che vale il 2-0.

SECONDO TEMPO

Dopo il doppio schiaffo al tramonto della prima frazione, il Napoli torna in campo per trovare subito la rete e Milik ci prova due volte con iniziative personali, ma sulla prima conclusione trova la respinta precisa di Skorupski, mentre il secondo mancino finisce fuori di un soffio. Il Bologna continua comunque a giocare con un discreto piglio, ma gli uomini di Ancelotti tornano in partita al 57′, quando Fabián Ruiz lancia dalle retrovie, Faouzi Ghoulam prende alle spalle la linea difensiva, Skorupski rimane a metà strada ed il terzino sinistro spara sotto la traversa il gol che accorcia le distanze e che verrà poi convalidato dal VAR. La partita si fa più nervosa e così diminuiscono anche le emozioni, almeno fino al 77′ con Callejón che si inventa un lancio che smarca Younes nell’area piccola, l’ex Ajax non calcia ma appoggia per Dries Mertens che, a botta sicura, può soltanto mettere in rete il pallone del pareggio. Il gol del 2-2 taglia un po’ le gambe ai padroni di casa che si rimangono nella propria metà campo e faticano a tornare con pericolosità dalle parti di Karnezis. Così il gol vittoria degli azzurri sembra diventare una questione di tempo, con all’85’ Zieliński che calcia con il mancino dai venticinque metri, Skorupski è battuto ma il palo dice no al centrocampista polacco. La fortuna si dimostra dalla parte degli uomini di Mihajlović anche tre minuti dopo, quando Svanberg raccoglie una respinta della difesa e lascia partire un tiraccio che colpisce involontariamente in testa Federico Santander e batte Karnezis per il 3-2 finale. Il Bologna lascia così i propri tifosi con una bella vittoria che vale il decimo posto momentaneo in classifica, a coronamento di una grande seconda parte di stagione. Mezza delusione per il Napoli, con Ancelotti che rimane tre punti più indietro rispetto al risultato della prima stagione di Sarri in Campania.

BOLOGNA-NAPOLI 3-2 – IL TABELLINO

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Džemaili (83′ Destro), Pulgar, Soriano (83′ Svanberg); Orsolini, Santander, Palacio (86′ Krejčí).
Napoli (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Luperto, Ghoulam; Verdi (63’Callejón), Zieliński, Fabián Ruiz, Insigne (63′ Mertens); Younes (84′ Gaetano), Milik.
Arbitro: Aleandro Di Paolo
Ammoniti: Zieliński (N)
Reti: 43′, 88′ Santander, 45′ Džemaili (B); 57′ Ghoulam, 77′ Mertens (N)

[Immagine presa da twitter.com]