Brutto Napoli e Sarri si impalla, 0-0 contro la Fiorentina

0

Il Napoli non vince più. Dopo lo 0-1 contro la Juventus e il 2-1 in Champions League col Feyenoord gli azzurri vanno ancora a secco al San Paolo, la Fiorentina tiene lo 0-0 e l’Inter resta prima.

E sono già due giornate di Serie A che la macchina da gol non segna, ora con l’assenza di Lorenzo Insigne più che mai. La legge di Murphy impone un altro risultato negativo a Maurizio Sarri e al suo duo offensivo rimasto con Dries Mertens e José Callejón, un attacco sterile che non sa saltare l’uomo. Caparbietà anche nelle scelte tecniche, consecutivamente di nuovo una mezzala adattata esterno d’attacco come Piotr Zieliński, con scarsi risultati dimenticandosi ancora di Adam Ounas, subentrato al secondo tempo quando doveva partire titolare. Marek Hamšík e la maledizione del centoquindicesimo gol che non arriva, il capitano è da quasi due mesi che non riesce a dare una prestazione da vero fuoriclasse. Intanto l’Inter si allontana, la Juve si indirizza verso il secondo posto e c’è il rischio delle due romane possano raggiungere gli azzurri, bloccati da una buona Fiorentina che ha lasciato poco agli avversari e gestito bene il primo tempo.

PRIMO TEMPO

Non c’è aria di ottimismo al San Paolo, dopo l’eliminazione dalla Champions League e la sconfitta contro il Feyenoord che si poteva evitare. All’11’ Simeone viene pescato in fuorigioco, quando aveva già spiazzato Reina per il gol del vantaggio, annullato per fortuna del Napoli. Stefano Pioli fa giocare bene i suoi, seppur timidamente, contro un Napoli che in attacco nel primo frangente fa solo un tiro, numeri incredibili per una squadra solitamente molto produttiva. Sono anzi i viola ad andare due volte vicini al vantaggio, ma Simeone centra Reina in pieno in entrambe le circostanze.

SECONDO TEMPO

Arrivano due occasioni d’oro che stupidamente il Napoli non sfrutta con Zieliński, prima liberato da Allan per il sinistro alto e poi dentro l’area con una cannonata dove Sportiello è provvidenziale per mandarla in corner con l’aiuto del palo. Hamšík dà l’illusione del gol con un destro a giro dal limite che becca l’esterno della rete, al 71′ Mertens riceve un pallone da centrocampo stupendo, a tu per tu con Sportiello ha la possibilità di spiazzarlo nell’angolino ma clamorosamente spara contro il portiere viola, altra occasione davvero buttata nel nulla. Finale più di rabbia che di testa, ma il gol non arriva.

Finisce qua, la Fiorentina si accontenta del pareggio a Napoli. Sarri nervoso come i suoi, a tratti sembra non sapere che pesci prendere. Le cose cominciano a farsi delicate per gli azzurri, che falliscono il sorpasso sull’Inter ma almeno non perdono nei confronti di Juventus e Roma.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]