Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus
Daniel Bessa Genoa

Prima non vittoria stagionale, all’undicesima partita totale, per la Juventus a cui non è bastata la solita rete di Cristiano Ronaldo per avere la meglio sul Genoa. I bianconeri sono passati in vantaggio ad inizio partita, ma poi hanno calato troppo il ritmo e hanno permesso ai rossoblù di guadagnare campo e trovare il gol del pareggio con un inserimento di Bessa lasciato tutto solo.

Allegri sceglie Cuadrado per completare il tridente avanzato insieme a Mandžukić e Ronaldo, a centrocampo spazio per Bentancur, mentre dietro soltanto panchina per De Sciglio. Jurić per il suo ritorno sceglie Kouamé in coppia con Piątek, a metà campo il giocatore di qualità è Bessa con Sandro e Rômulo, invece in difesa Romero è il perno della linea a tre.

PRIMO TEMPO

La Juventus prende subito in mano con veemenza il ritmo della partita e dal 10′ schiaccia il Genoa nella propria area di rigore. Il primo brivido porta ovviamente la firma di Ronaldo, smarcato da una bella azione iniziata da Cuadrado e continuata da Pjanić, ma il suo mancino è debole e Radu blocca. Quattro minuti più tardi è Cuadrado a disegnare uno splendido cross sul primo palo per Ronaldo che incorna di testa ma il palo gli dice di no; sulla ribattuta arriva di nuovo per primo il portoghese che però spara alto da pochi passi. Gli uomini di Jurić sono in totale balia dell’avversario e la rete bianconera arriva puntuale al 18′: sugli sviluppi di un corner Cancelo rientra e calcia, il suo tiro viene sporcato, ma Radu e Piątek si ostacolano a vicenda nell’area piccola, aprendo così la strada per Cristiano Ronaldo che deve solo depositare a porta vuota il quarantaquattresimo gol nelle ultime trentaquattro partite dopo la sosta per le nazionali. Dopo il vantaggio i giocatori di Allegri calano il ritmo, anche se l’asse Cuadrado-Ronaldo continua a funzionare bene e ci vuole un buon intervento di Radu per negare la doppietta al numero 7.

SECONDO TEMPO

La Juventus cala di tensione nella ripresa, forse pensando già alla sfida di Champions League contro il Manchester United, ed il Genoa riesce ad aumentare l’aggressività in tutte le zone del campo. La crescita rossoblù si manifesta con il primo tiro in porta al 53′, quando Piątek raccoglie un pallone sui venticinque metri e spara subito, ma Szczęsny è attento e devia in corner. Tre minuti dopo è di nuovo il capocannoniere del campionato a saltare bene su calcio d’angolo, ma il suo colpo di testa si perde di poco a lato. Allegri si sbraccia in panchina, ma i suoi continuano a tenere le marce basse e vengono puniti al minuto 67. Un falso rimbalzo del pallone sulla bandierina del corner costringe Kouamé a tenere il pallone in campo, la difesa padrona di casa si distrae e, sul cross dell’attaccante genoano, arriva l’inserimento di Daniel Bessa che di testa, da due passi, non lascia scampo a Szczęsny per il gol del pareggio. La rete subita risveglia la ferocia agonistica della Juventus che in dieci minuti costruisce quattro palle-gol. Inizia Alex Sandro con un grande cross in mezzo all’area per Ronaldo che di testa manda fuori di pochissimo rispetto al secondo palo. Poi ci provano Pjanić su scarico di Bentancur e Dybala dopo un rimpallo, ma in entrambe le opportunità il pallone sibila vicino alla porta ma non in rete. Infine è Mandžukić a svettare sul secondo palo su una punizione laterale, ma sul colpo di testa del croato Radu è attento e devia in corner. Nei dieci minuti finali la linea di Jurić regge bene e concede solo un tiro da schema su corner di Dybala dal limite dell’area, ma il mancino dell’argentino termina sopra la traversa. Si interrompe così ad otto la striscia di vittoria consecutive in Serie A della Juventus, apparsa troppo sicura dei troppi mezzi dalla seconda metà del primo tempo alla rete del pareggio. Inizia, invece, con un’impresa la nuova avventura di Jurić sulla panchina del Genoa che strappa un punto pesante allo Stadium e sale a tredici punti in classifica.

IL TABELLINO

Juventus (4-3-3): Szczęsny, João Cancelo, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Bentancur, Pjanić, Matuidi (71′ Dybala); Cuadrado (59′ Douglas Costa), Mandžukić (81′ Bernardeschi), Cristiano Ronaldo.
Genoa (3-5-2): I. Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Pedro Pereira (79′ Günter), Rômulo, Sandro, Bessa (82′ Hiljemark), Lazović; Kouamé (85′ Pandev), Piątek.
Arbitro: Federico La Penna
Ammoniti: Benatia (J); Romero, Criscito, Pandev (G)
Reti: 18′ Cristiano Ronaldo (J); 67′ Bessa (G)

[Immagine presa da twitter.com]