Belotti e Berenguer, il Torino risorge: quattro schiaffi al Brescia

0

L’esordio di Fabio Grosso da allenatore del Brescia è un disastro assoluto. Il Torino passeggia al Rigamonti con le doppiette di Belotti e Berenguer, finisce 0-4.

Era dall’1 settembre che il Torino non vinceva una partita, e torna a fare tre punti nella maniera più roboante possibile. 0-4 al Brescia, con debutto horror per Fabio Grosso dopo il solito esonero del presidente Massimo Cellino. L’equilibrio si spezza al 15’, su punizione una carambola fa sbattere il pallone addosso a Cistana, per l’arbitro è tocco di mano e volontario per il rigore che trasforma Andrea Belotti. I tiri dal dischetto diventano due, il secondo dato dal VAR per una parata di Matějů, ancora Andrea Belotti non sbaglia e fa doppietta. Matějů al 41’ si fa espellere per doppia ammonizione, notte fonda per il Brescia già da prima dell’intervallo. Nella ripresa Grosso si ripresenta senza Balotelli, escluso per lasciare posto a Martella, e le Rondinelle creano ancora meno. Alejandro Berenguer, da subentrato, al 75’ riceve palla da Laxalt e con una sorta di rigore in movimento firma il tris. Per lo stesso spagnolo c’è la gioia della doppietta cinque minuti dopo, sfruttando uno scivolone di Sabelli a contrasto per involarsi. Torino ora a quattordici punti, Brescia ultimo con la SPAL.