Fa tutto Bacca: doppietta e rigore sbagliato, 3-1 del Milan al Chievo

0

Dopo le polemiche di Reggio Emilia il Milan stasera ottiene una vittoria più netta. 3-1 sul Chievo con Carlos Bacca ancora protagonista, il colombiano fa doppietta pur sbagliando un calcio di rigore sull’1-1.

Dai fischi agli applausi nel giro di un mese. Carlos Bacca è tornato al centro del mondo Milan, dopo essere stato a un passo dalla sfiducia e dall’addio a febbraio. Da quando l’attaccante colombiano ha pubblicamente annunciato di aver rifiutato le offerte cinesi la sua stagione è nuovamente svoltata in positivo, e per i rossoneri non può che essere una bella notizia nella rincorsa europea. Doveva essere la partita dell’insediamento della nuova proprietà cinese, nonché la prima senza Silvio Berlusconi al timone, invece almeno a livello societario è tutto come prima ed è allora il campo a dover dare segnali positivi per il pubblico milanista. Alla fine sono arrivati, ma al termine di una serie di saliscendi: inizio negativo, poi vantaggio fortunoso, quindi rigore più che dubbio costato l’1-1 e rigore a favore sbagliato, c’è voluta la doppietta di Bacca a venti minuti dalla fine per battere definitivamente la resistenza del Chievo, che iniziava a intravedere un punto prestigioso all’orizzonte dopo una discreta partita. Più luci che ombre quindi per il Milan, che ha saputo mettere alle spalle i problemi della settimana e le difficoltà del primo tempo (oltre alle due battute dal dischetto anche un infortunio muscolare per Suso, uscito al 35′), segnale che può essere interpretato come una conferma della volontà di lottare fino alla fine per l’Europa, visto che fra molte vicissitudini Vincenzo Montella stanotte va a letto al quinto posto e con tre punti sicuramente recuperati alla Roma, fino a non molto tempo fa sfidante in classifica.

PRIMO TEMPO

Solo Chievo nei primi venti minuti, al quarto d’ora Gobbi serve Gakpé che salta bene Zapata ma di destro calcia sul fondo, fa molto meglio Birsa al 19′ con un sinistro messo in corner da Donnarumma, poi dalla battuta respinta fuori area Meggiorini controlla e col mancino non va di molto lontano dalla porta. Il Milan sonnecchia ma alla prima azione segna: Deulofeu pesca Carlos Bacca sulla sinistra, rientro centrale del colombiano e destro che passa in mezzo a un paio di avversari sorprendendo Sorrentino, molto approssimativo nel tentativo di parata. Secondo gol consecutivo per il numero 70, stavolta su azione, e vantaggio che sblocca il Milan con i rossoneri che hanno un paio di occasioni per raddoppiare, al 29′ assist arretrato di Bertolacci per il destro piazzato di Locatelli a lato e soprattutto al 37′ contropiede tre contro tre, Deulofeu scarica su Bacca sulla sinistra e Sorrentino quasi causa il 2-0, lo salva Radovanović respingendo sulla linea. Nello stupore generale il Chievo trova il rigore del pareggio, su cross di Castro Gobbi sul secondo palo calcia sull’esterno della rete ma in contemporanea l’arbitro Maresca sanziona una caduta di Gakpé (anche in fuorigioco) appena sfiorato da De Sciglio. Decisione più che discutibile, dal dischetto Jonathan de Guzmán spiazza Donnarumma, e non è una cosa che succede tutti i giorni. Anche il Milan avrebbe un rigore per riportarsi in vantaggio all’intervallo, a pochi secondi dalla fine Cesar respinge con la mano un tiro dal limite di Locatelli, l’irregolarità stavolta è palese ma Bacca dagli undici metri spedisce altissimo.

SECONDO TEMPO

Bacca ha una palla gol colossale per dimenticare il rigore sbagliato, al 58′ fa benissimo la preparazione saltando due avversari per presentarsi davanti a Sorrentino ma il suo tiro di mezzo esterno è alto. Errore incredibile ma che non comporta grossi guai a livello di risultato, perché al 70′ su corner dalla destra Romagnoli fa sponda in area e proprio Carlos Bacca, dal limite dell’area piccola, anticipa Cacciatore e riporta in vantaggio il Milan. Undicesimo gol in campionato, non trovava una marcatura multipla dal 3-2 al Torino della prima giornata, dove realizzò una tripletta: un minuto dopo la possibilità di fare tris ce l’avrebbe pure, ma su bella palla di José Sosa controlla in area e di destro manda alto. L’unica chance del Chievo per riacciuffare il pari è un sinistro da fuori di Birsa ben respinto da Donnarumma, poi all’82’ la partita si chiude su un’altra decisione discutibile dell’arbitro Maresca (molto insufficiente), che fischia un fallo di Izco su Ocampos quando in realtà dalle immagini è l’ex Genoa a calciare il piede del connazionale. Uscito Bacca (ma forse non l’avrebbe calciato lo stesso…) tocca a Gianluca Lapadula battere, Sorrentino intuisce ma non riesce a respingere, 3-1 e ritorno al gol per l’ex Pescara, a secco da tre mesi esatti. Spaventoso l’errore di Cacciatore all’84’, a porta vuota dopo un salvataggio di Romagnoli quasi sulla linea su corner il terzino con tutta la porta a disposizione calcia sulla traversa, non fa meglio all’87’ Deulofeu con un destro a lato da buona posizione su assist di Lapadula.

Tredici punti nelle ultime cinque partite, dall’impresa nove contro undici nel finale a Bologna il Milan ha ripreso a correre ed è tornato a fare risultati, i rossoneri scavalcano l’Inter e agganciano la Lazio a quota cinquanta in attesa delle partite di domani delle rivali, a sei giorni dalla sfida in casa della Juventus capolista. Chievo che perde nuovamente fuori casa dopo due vittorie di fila, la precedente sconfitta era l’altra gara al Meazza, sempre 3-1 contro l’Inter il 14 gennaio, ma la salvezza non è in discussione.

IL TABELLINO

Milan (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, C. Zapata, Romagnoli, Vangioni; Sosa, Locatelli (61′ Lapadula), Bertolacci; Suso (35′ Ocampos), Bacca, Deulofeu. Allenatore: Montella
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanović, de Guzmán (84′ Kiyine); Birsa; Gakpé (63′ Izco), Meggiorini (54′ Inglese). Allenatore: Maran
Arbitro: Fabio Maresca della sezione di Napoli (Manganelli – Fiorito; Marzaloni; Tagliavento – La Penna)
Reti: 24′, 70′ Bacca, 42′ rig. de Guzmán (C), 82′ rig. Lapadula
Ammoniti: Deulofeu, Ocampos (M), Cesar (C)
Note: al 45′ +3′ Bacca (M) ha calciato alto un rigore

[Immagine presa da corrieredellosport.it]