L’Atalanta è super, 2-1 alla Roma in rimonta e terzo posto

0
Kessié firma la vittoria dell'Atalanta

Vittoria clamorosa per la straordinaria Atalanta di Gasperini che supera in rimonta per 2-1 la Roma grazie alle reti di Caldara e Kessié e sale così a 25 punti in classifica, momentaneamente al terzo posto.

Gasperini sceglie il 3-4-3 con Kurtić ad affiancare in avanti Gómez e Petagna, sugli esterni ci sono Spinazzola e Zukanović con Gagliardini e Kessié titolari, in difesa rientra Toloi. Spalletti punta sul 4-2-3-1 con Salah, Nainggolan e Perotti a supporto di Džeko, diga formata da Strootman e De Rossi con Rüdiger terzino sinistro.

PRIMO TEMPO

Ritmo subito alto da entrambe le parti con molti errori causati dall’eccessiva frenesia. Il primo tiro della partita arriva al quarto minuto quando Gómez si crea lo spazio per il mancino, ma la conclusione è debole e Szczęsny blocca senza difficoltà. La Roma soffre l’inizio partita dei padroni di casa, ma con il passare dei minuti riesce a prendere campo e ad alzare il proprio baricentro, anche se al 21′ è pericoloso Gagliardini che si libera bene di Rüdiger prima di sparare verso la porta, ma il tiro termina a lato del palo. Trascorrono cinque minuti e si vede Džeko, puntuale a ricevere in mezzo all’area il cross di Perotti, ma la sua incornata termina fuori. I giallorossi sono padroni di campo ed un minuto più tardi producono una nuova occasione, stavolta Džeko si traveste da uomo assist e lancia Salah, l’egiziano prova il tiro di destro, ma non colpisce bene e Berisha può bloccare. Salah è, però, una spina nel fianco della difesa e si presenta di nuovo di fronte a Berisha alla mezz’ora su lancio di Nainggolan, ma il suo tiro viene ben respinto dal portiere nerazzurro. Al 38′ l’episodio che cambia la partita, invenzione di Strootman per Džeko che difende palla spalle alla porta e fa sponda per l’arrivo di Salah che dal limite dell’area piccola colpisce quasi a botta sicura, ma Toloi compie una vera e propria parata. Rocchi vede il tocco di mano, ma decide soltanto per l’ammonizione. Dagli undici metri si presenta Diego Perotti che mette alla destra di Berisha il pallone che gli vale la quarta rete in questo campionato.

SECONDO TEMPO

La Roma non inizia la seconda frazione con lo stesso ritmo e la stessa determinazione con cui aveva chiuso la prima e lascia campo all’Atalanta. Il primo squillo è di Gómez con un mancino potente da fuori area che termina la sua corsa sul fondo. Al 62′ arriva il pareggio bergamasco con Kessié che sfonda sul lato destro d’attacco, arriva sul fondo e mette un cross rasoterra potente sul primo palo dove Szczęsny devia di mano sul volto di Mattia Caldara che mette in rete il gol dell’1-1. Lo stadio Atleti Azzurri d’Italia diventa una bolgia incredibile ed i giallorossi vanno in crisi, dominati soprattutto dalla prova maiuscola di Gagliardini e Kessié in mezzo al campo. Al 76′ l’Atalanta sfonda nuovamente a destra, tocco all’indietro per l’inserimento di Freuler che conclude a rete, deviazione di Manolas e palla che finisce sul palo con Szczęsny ormai battuto. I nerazzurri non demordono e continuano a dominare qualsiasi zona del campo ed i cambi di Spalletti non sortiscono l’effetto sperato. All’84’ occasione incredibile ancora per i bergamaschi con Gómez che si libera a sinistra ed appoggia per l’inserimento di Gagliardini che colpisce praticamente a botta sicura all’altezza del dischetto del rigore, ma Fazio respinge clamorosamente di corpo. All’89’ clamorosa ingenuità di Paredes che stende in una posizione non pericolosa Gómez, Rocchi non ha dubbi e decreta il secondo rigore della partita. Sul dischetto si presenta senza paura Franck Kessié che spiazza Szczęsny e fa esplodere di gioia tutto lo stadio. Gli ultimi minuti sono soltanto di controllo per l’eccezionale Atalanta di Gasperini che porta così a casa i tre punti e regala la fuga alla Juventus che allunga a +7 sui giallorossi.

IL TABELLINO

Atalanta (3-4-3): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello (50′ D’Alessandro); Spinazzola, Kessié, Gagliardini, Zukanović; Kurtić (58′ Freuler), Petagna, Gómez (93′ Raimondi).
Roma (4-2-3-1): Szczęsny; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Rüdiger; De Rossi, Strootman; Salah (58′ El Shaarawy), Nainggolan (86′ Iturbe), Perotti (73′ Paredes); Džeko.
Arbitro: Gianluca Rocchi
Ammoniti: Toloi (A); Strootman, Džeko (R)
Reti: 62′ Caldara, 90′ Kessié (A); 40′ Džeko (R)

[Immagine presa da asroma.com]