Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
La Sampdoria batte 3-2 la Juventus

Grande partita allo stadio Ferraris tra Sampdoria e Juventus, con i blucerchiati che giocano male nel primo tempo ma poi si portano addirittura sul 3-0 nel corso della ripresa. Nel recupero reazione bianconera che però non va oltre al 3-2 che costa la seconda sconfitta stagionale agli uomini di Allegri. Primo successo di Giampaolo contro la Juve.

L’unico ballottaggio nella mente di Giampaolo riguardava Linetty e Barreto per completare il centrocampo con Torreira e Praet e lo vince il paraguaiano, poi Ramírez è alle spalle della solita coppia composta da Quagliarella e Zapata. Allegri esclude anche Dybala, oltre a Barzagli e Buffon, dall’undici titolare con Bernardeschi trequartista insieme a Cudrado e Mandžukić a supporto di Higuaín, in mediana rientra Pjanić al fianco di Khedira.

PRIMO TEMPO

Inizio di partita con una Juventus molto aggressiva che sfiora la rete già al 2′, quando Bernardeschi gode di ampi spazi per trovare l’imbucata giusta per il movimento di Higuaín che si presenta di fronte a Viviano, ma l’argentino chiude troppo il destro e manda fuori. La Sampdoria continua a soffrire per tutto il corso del tempo, faticando terribilmente a rendersi pericolosa anche a causa della pessima giornata dei tre davanti che si vedono solo con una girata di Quagliarella fuori misura. I bianconeri invece continuano a macinare gioco soprattutto grazie ai cambi di gioco ed al 32′ Higuaín manda in porta Cuadrado, ma il colombiano calcia clamorosamente fuori da due passi, complice anche un tocco col fondoschiena di Viviano mentre si gira anche se non viene dato il corner. Ultimo brivido nel primo minuto di recupero con un destro di Khedira su sponda di Mandžukić che finisce alto.

SECONDO TEMPO

Inizio di ripresa ancora con la Juventus in pressione, ma la Sampdoria al primo affondo trova il vantaggio: Bernardeschi svirgola in area e fornisce un assist involontario a Duván Zapata che di testa sovrasta Lichtsteiner ed infila il pallone dove Szczęsny non può nulla. I bianconeri si disuniscono e rischiano subito di subire il raddoppio con Quagliarella che lancia ancora Zapata, ma sul suo tocco sotto Szczęsny è bravissimo a respingere in uscita. Gli uomini di Allegri tornano a spingere dopo l’ora di gioco e producono tre buone occasioni: la prima è un’azione confusa iniziata da Lichtsteiner che crossa sul primo palo, ma Torreira salva, sul secondo palo c’è Mandžukić che in spaccata non riesce a ribadire in rete, così come non ci riescono poi Dybala e Pjanić; nella seconda Mandžukić fa sponda per Khedira, ma Viviano salva in uscita; l’ultima è un clamoroso contropiede tre contro uno che Higuaín spreca. Così al 71′ arriva il raddoppio blucerchiato: Ramírez appoggia per Lucas Torreira (prova superlativa) che arriva palla al piede al limite dell’area quando scarica un destro nell’angolo lontano che fulmina Szczęsny. La Juventus prova a riversarsi in avanti per accorciare le distanze, ma al 79′ arriva addirittura il tris, quando su una punizione di Torreira Quagliarella controlla sul secondo palo e crossa in mezzo per Gian Marco Ferrari che sotto misura non può sbagliare. I bianconeri ci provano allora con la forza della disperazione e, dopo un’azione personale di Douglas Costa su cui risponde presente Viviano, Strinić stende in area proprio il brasiliano, Guida non ha dubbi ed assegna il rigore. Dagli undici metri non sbaglia Gonzalo Higuaín che spiazza il portiere. Nel recupero nuova occasione per la Sampdoria con Caprari, ma Szczęsny copre bene il proprio palo e nel quarto minuto di recupero è Paulo Dybala a godere di spazio al limite dell’area ed a firmare un clamoroso 3-2. Purtroppo per la Juventus non c’è più tempo ed il match termina così. La Sampdoria firma la sesta vittoria su sei partite stagionali in casa, salendo a quota 26 punti. La Juventus, invece, vede scappare il Napoli a +4 e mantiene un solo punto di vantaggio su Inter e Roma.

IL TABELLINO

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszyński, Silvestre, Ferrari, Strinić; Barreto (74′ Verre), Torreira, Praet (28′ Linetty); Ramírez; Quagliarella (84′ Caprari), Zapata.
Juventus (4-2-3-1): Szczęsny; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Asamoah; Pjanić (80′ Matuidi), Khedira; Cuadrado (72′ Douglas Costa), Bernardeschi (62′ Dybala), Mandžukić; Higuaín.
Arbitro: Marco Guida
Ammoniti: Ferrari, Ramírez, Quagliarella, Linetty (S); Rugani, Khedira, Bernardeschi (J)
Reti: 52′ Zapata, 71′ Torreira, 79′ Ferrari (S); 91′ Higuaín, 94′ Dybala (J)

[Immagine presa da twitter.com]