Al Torino basta un guizzo: Bremer mette nei guai il Genoa

0

Il Torino vince la seconda partita consecutiva in trasferta e lo fa sul campo di un Genoa sempre più in zona retrocessione. Decide il difensore Gleison Bremer.

Il Torino vince anche senza attaccanti. Con Andrea Belotti in tribuna e Simone Zaza in panchina per scelta tecnica la squadra di Walter Mazzarri, che pure da alcuni era stato dato in bilico, passa in casa del Genoa. Partita bruttissima nel primo tempo, dove l’unica occasione ce l’ha l’ex Ansaldi ma manda sul fondo di poco. Nella ripresa si vede qualcosa di più, soprattutto da parte dei rossoblù che beccano due legni nel giro di un minuto, con Agudelo che colpisce la traversa e Favilli che prende il palo. Il Torino si salva e così costruisce la sua vittoria, al 76′ calcio d’angolo dalla destra e colpo di testa a centro area di Gleison Bremer, che supera Radu e regala tre punti pesantissimi ai granata. Al triplice fischio, arrivato dopo l’espulsione di Edera al 95′ (secondo giallo in poco tempo), contestazione dei tifosi del Ferraris.