Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Pochissime emozioni al Tardini tra Parma e Bologna: il derby emiliano scivola via senza acuti e la squadra di Inzaghi non riesce a uscire dalla zona rossa.

D’Aversa ritrova Gervinho e, nonostante la cautela che è trapelata in settimana, lo butta subito in campo in un tridente con Inglese e Siligardi mentre a centrocampo c’è Rigoni al posto dell’infortunato Grassi; rispetto alla gara con il Milan, Inzaghi non cambia dieci undicesimi nonostante il periodo negativo, con il solo Poli fuori causa sostituito da Džemaili.

PRIMO TEMPO

Il Parma fa subito sul serio e dopo meno di due minuti arriva la prima grande chance che vede coinvolto tutto il suo attacco: combinazione tra Gervinho e Inglese ma il rimpallo favorisce Siligardi che calcia e centra il palo; il brivido mette sull’attenti il Bologna che si difende con ordine senza affondare ma senza rischiare nulla dietro: il sinistro ancora di Siligardi è pericoloso ma controllato da Skorupski che lascia scivolare fuori. Questo è uno dei derby più sentiti in Emilia e la posta in palio è più alta dei soli tre punti, ma tutto ciò finisce per bloccare ancora di più le due squadre: nel finale di tempo, un tentativo fiacco e centrale di Palacio e poi nulla più, emblema di quarantacinque minuti tutt’altro che divertenti.

SECONDO TEMPO

Anche nel secondo tempo i ritmi sono letargici e la prima azione degna di nota arriva al quarto d’ora: corner per il Bologna e mischia in area che fa arrivare il pallone sulla testa di Calabresi, il primo tentativo sbatte sul palo e il secondo è dentro per la Goal Line Technology ma fuorigioco per il VAR e il punteggio rimane zero a zero. Il pericolo sveglia il Parma che a metà tempo ha una grossissima opportunità: il neo entrato Sprocati carica il destro dal limite e calcia, Inglese ci mette la punta del piede e la palla si perde sul fondo di nulla. La partita è completamente bloccata, le sostituzioni non danno il cambio di marcia a nessuna delle due squadre, Stulac per Scozzarella è una mossa per provare a sfruttare anche i calci da fermo ma il suo unico tentativo si perde lontano dalle zone di pericolo. Finisce zero a zero al Tardini, il Parma continua la sua marcia nelle zone alte ma soprattutto lontano dalle zone basse, il Bologna continua a non uscire dalle sabbie mobili ma soprattutto fa una fatica immensa a trovare la via della rete, un paradosso per una squadra guidata da Filippo Inzaghi.

TABELLINO

PARMA (4-3-3): Sepe – Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo – Rigoni, Scozzarella (70′ Stulac), Barillà – Gervinho (82′ Ciciretti), Inglese, Siligardi (61′ Sprocati). Allenatore: D’Aversa.
BOLOGNA (3-5-2): Skorupski – Calabresi, Danilo, Helander – Mattiello, Džemaili (68′ Orsolini), Nagy, Svanberg, Mbaye – Santander (79′ Destro), Palacio. Allenatore: Inzaghi.
ARBITRO: Rosario Abisso di Palermo.
AMMONITI: 21′ Bruno Alves (P), 29′ Siligardi (P), 30′ Nagy (B), 39′ Scozzarella (P), 48′ Mattiello (B), 87′ Danilo (B).

[Foto da www.twitter.com]