Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus

Post partita di Juventus-Napoli decisamente movimentato. Dopo la vittoria per 3-1 dei bianconeri nella semifinale di Coppa Italia i partenopei si scagliano contro l’arbitro Paolo Valeri, che ha assegnato due rigori ai padroni di casa e ha sorvolato su un contatto fra Miralem Pjanić e Raúl Albiol nell’azione precedente a quella che porta al secondo tiro dal dischetto.

Il Napoli torna a parlare e lo fa per lamentarsi della direzione di gara di Paolo Valeri. Ai microfoni del programma di Rai Sport + “Zona 11 PM” si sono presentati Cristiano Giuntoli, in rappresentanza della società, e Pepe Reina come parte attiva di quanto successo in campo, contestando in maniera netta le decisioni del direttore di gara, in particolare l’azione che ha visto un contatto fra Miralem Pjanić e Raúl Albiol con conseguente contropiede e calcio di rigore per la Juventus a seguito di un atterramento di Juan Guillermo Cuadrado da parte dello stesso Reina.

Questo il commento del DS: «Noi non abbiamo deciso di interrompere il silenzio stampa, però ci sembrava il caso di fare i complimenti pubblici ai ragazzi per la grande prestazione. Si esce sconfitti da delle decisioni non discutibili, vergognose, questo ci dispiace molto perché fa male al calcio italiano. Mi è bastato vederle di persona, addirittura Paulo Dybala butta via la palla e va addosso al nostro ragazzo (Kalidou Koulibaly, ndr), pensavo fosse più netto invece non è netto neanche questo. Nel secondo prende la palla piena il portiere, poi è chiaro non può sparire e va addosso all’attaccante. Vanno addosso in due al nostro calciatore (Raúl Albiol, ndr) che prende la palla, decisioni arbitrali vergognose. Volevo fare i complimenti alla squadra e basta».

Dello stesso avviso il portiere, furibondo per il fallo a lui fischiato: «Abbiamo fatto un bel primo tempo, abbiamo tenuto la Juventus un po’ scomoda in campo e abbiamo difeso bene. Abbiamo fatto il nostro lavoro, poi nel secondo tempo per gli episodi cambia tutto, è così. Il risultato cambia per le decisioni arbitrali, basta. Che faccio, sparisco? Come si fa! Vengono ammazzati tutti i portieri, non possono attaccare più la palla. Se prendo la palla non è rigore, è inesistente, assolutamente, se la sposto Cuadrado deve saltarmi e non posso sparire. Poi si parla poco del rigore di Albiol, secondo me questo è più rigore dell’altro, decisamente. Noi dobbiamo sicuramente imparare e migliorare, fare un miglior secondo tempo, però io sono incazzato perché non è giusto. Certamente il risultato finale è condizionato per le decisioni arbitrali e tutta Italia ha visto, che si può dire di più?».

In contemporanea è stato anche pubblicato un tweet molto polemico sull’account ufficiale della società, criticando la telecronaca della Rai a opera di Gianni Cerqueti e Roberto Rambaudi.

Sempre su Twitter, il difensore Lorenzo Tonelli (non convocato) ha usato poche parole per commentare la partita, e anche qui i toni non sono stati leggeri.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]