Coppa Italia, 4° turno: Cesena e Torino ai supplementari, 3-0 Chievo

0

Sono Cesena, Chievo e Torino le prime tre squadre qualificate agli ottavi di Coppa Italia. Romagnoli e granata devono aspettare i tempi supplementari per conquistare il passaggio del turno, mentre il Chievo non ha difficoltà a piegare il Novara per 3-0.

EMPOLI – CESENA 1-2 dopo i tempi supplementari (1-1) 67′ Panico, 79′ Gilardino (E), 102′ A. Rodríguez: il Cesena vince ai tempi supplementari e affronterà agli ottavi il Sassuolo. Primo tempo orribile, nella ripresa la partita del Castellani acquista un po’ di ritmo e i romagnoli passano a metà frazione, su cross dalla sinistra colpo di testa a centro area di Panico, entrato pochi istanti prima, e Pelagotti è battuto. L’Empoli reagisce dodici minuti dopo, lancio di Büchel per Gilardino che parte in posizione regolare e supera Agazzi con un bel pallonetto, portando le due squadre ai supplementari e sfiorando anche la rimonta completa con un assist di tacco per Andrés Tello che spara addosso al portiere. Krunić colpisce la traversa ma è il Cesena a trovare il gol vittoria, al 102′ Rodríguez (che poco prima aveva fallito una chance a porta vuota) viene liberato davanti a Pelagotti e lo batte con un colpo di piatto.

CHIEVO – NOVARA 3-0 27′, 30′ rig. Inglese, 49′ Cesar: tutto facile per il Chievo contro il Novara, che non ripete la grande prestazione fatta al Bentegodi qualche settimana fa contro il Verona in campionato (0-4). Alla mezz’ora la gara è già indirizzata dalla doppietta nel giro di tre minuti di Roberto Inglese, l’1-0 con un bello slalom in mezzo a due difensori e conclusione sul primo palo, il 2-0 su calcio di rigore da lui stesso guadagnato per fallo di Troest. Il tris porta la firma di Cesar, che sugli sviluppi di un corner respinto rimane in area, riceve un pallone rimesso dentro e lo infila in porta col sinistro. I veneti incontreranno la Fiorentina agli ottavi.

TORINO – PISA 4-0 dopo i tempi supplementari (0-0) 93′ Ljajić, 111′ Maxi López, 113′ Boyé, 117′ Belotti: al Torino servono i supplementari per avere la meglio su un coriaceo Pisa, capace di reggere pur chiudendo i tempi regolamentari in dieci per un infortunio di Andrea Lazzari a cambi finiti. Due belle parate di Ujkani e Padelli negano il gol rispettivamente ad Acquah nel primo tempo e a Lisuzzo nella ripresa, a dieci minuti dal termine Maxi López colpisce l’incrocio dei pali ed evita il prolungamento. Appena iniziati i supplementari colpisce Ljajić con una grande conclusione dal limite nel sette, trovato il vantaggio per i granata è tutto in discesa, il serbo colpisce il palo ancora da fuori e nel giro di due minuti arrivano il raddoppio di Maxi López (in fuorigioco) e il 3-0 di Boyé con un diagonale. Nel finale si iscrive al tabellino anche il bomber Belotti, entrato nel corso del secondo tempo, con un gran colpo di testa su cross da sinistra di Moretti. Siniša Mihajlović incontrerà il suo passato, perché andrà a sfidare il Milan.

LE PARTITE DI DOMANI

15.00 Palermo – Spezia
18.00 Atalanta – Pescara
21.00 Sampdoria – Cagliari

[Immagine presa da corrieredellosport.it]