L’AIA si riunisce: arbitri CAN A e B non più separati dal 2020-2021

0

L’AIA torna all’antico. Per la stagione 2020-2021 definita la riunificazione di CAN A e CAN B, con gli arbitri che saranno quindi tutti sotto un’unica gestione e potranno dirigere sia in Serie A sia in Serie B (fino a questi campionati era possibile il salto in avanti ma non indietro).

Questo il comunicato dell’AIA: “Il Comitato Nazionale in composizione allargata ai Rappresentanti degli ufficiali di gara e a quelli delle Sezioni, si è riunito in videoconferenza per discutere e deliberare la proposta di riunificazione delle CAN di A e B in un unico organo tecnico. L’importante riforma regolamentare – resasi necessaria per favorire anzitutto l’uniformità tecnica e di giudizio, anche in funzione dell’uso della tecnologia in campo con il VAR, favorirà la crescita dei giovani grazie a una sana competizione interna – è stata approvata all’unanimità dei partecipanti. La delibera che riguarda la deroga, all’ordine del giorno, per la stagione sportiva 2019/2020, delle dismissioni dalla CAN C, fondata sul parziale svolgimento delle competizioni a causa dell’emergenza sanitaria, ha registrato anch’essa l’approvazione unanime. Le proposte di modifiche regolamentari, come approvate, verranno inviate alla FIGC per la verifica preliminare di conformità alle norme federali e per l’approvazione da parte del Consiglio Federale entro il mese di agosto, per entrare in vigore dal 1 settembre con la nuova stagione sportiva”.

[Fonte: aia-figc.it]