VIDEO – Liga MX, il portiere del Pachuca Oscar Pérez fa gol di spalla al 93′

0

Penultima giornata della stagione regolare di Liga MX Clausura e verdetti in arrivo per quanto riguarda l’accesso alla Liguilla, i play-off che daranno il titolo. Il Pachuca è ancora in corsa, grazie a un incredibile gol al 93′ del suo portiere Oscar Pérez.

Fare gol in una partita ufficiale a quarantaquattro anni è già un risultato enorme, farlo di spalla al 93′ in un momento decisivo ed essendo un portiere alto appena centosettantadue centimetri è un’impresa da raccontare. Questo scenario si è materializzato stanotte, nella partita della sedicesima giornata di Liga MX Clausura fra Pachuca e Cruz Azul. I Tuzos, appena tre giorni fa diventati campioni della CONCACAF Champions League, sono a rischio mancata qualificazione alla Liguilla (i play-off conclusivi) e avevano la necessità di un risultato positivo in casa contro il Cruz Azul. In vantaggio al 57′ con Franco Jara il Pachuca si è però fatto riprendere e superare dai gol di Richard Ruiz al 59′ e Martín Cauteruccio su rigore al 77′, situazione che avrebbe fatto crollare quasi ogni speranza di aggancio all’ottavo posto e rimesso in vita gli avversari.

Nell’ultimo dei tre minuti di recupero viene assegnato un corner e si porta in attacco anche Oscar Pérez, portiere di quarantaquattro anni noto per essere il più basso di tutto il campionato, ma questo non gli impedisce di arrivare per primo sulla battuta sul primo palo di Jonathan Urretaviscaya e mettere dentro non di testa, come sembrava in un primo momento, bensì addirittura di spalla. El Conejo, convocato con il Messico a tre Mondiali e titolare nel 2002 e 2010, torna così a fare gol dopo quasi undici anni, gli era già capitato da giovane con la nazionale Under-23 e il 14 settembre 2006 contro l’Estudiantes Tecos quando, ironia della sorte, vestiva proprio la maglia del Cruz Azul, club che di fatto è ancora proprietario del suo cartellino (al Pachuca è in prestito) e dove ha giocato dal 1993 al 2008 per oltre quattrocento volte, tanto da essersi scusato dopo aver esultato. La curiosità ancor più incredibile è che il portiere che ha preso gol, José de Jesús Corona, aveva subito l’onta di prendere una rete da un suo compagno di reparto quattro anni fa allo stesso minuto, da Moisés Muñoz nell’incredibile finale di ritorno del Clausura 2013 vinta ai rigori dal Club América (vedi articolo). Con il 2-2 il Pachuca resta fuori dalla zona Liguilla, ma vincendo l’ultima giornata può ancora sperare e questo incredibile finale di partita di certo darà una spinta in più. Nel video l’azione del gol.

[Immagine presa da twitter.com]