UEFA, tre piani per ripartire con la stagione. L’annuncio di Čeferin

0

L’UEFA, con forte ritardo, ha capito di dover sospendere tutte le sue attività per l’emergenza Coronavirus. Ora l’organizzazione, come fa sapere il suo presidente Aleksander Čeferin, sta provando a capire le soluzioni per tornare alle attività.

Il calcio, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, è passato in secondo piano: si gioca solo in Bielorussia, Nicaragua e pochissimi altri paesi al mondo. L’UEFA ha rinviato gli Europei al 2021, sospeso Champions League ed Europa League e posticipato tutte le altre sue competizioni. Il presidente Aleksander Čeferin, in un’intervista rilasciata al quotidiano “La Repubblica”, non esclude che i tornei UEFA possano ripartire assieme alla Serie A e agli altri campionati: «Abbiamo un piano A, B e C, ma non sapendo quando finirà la pandemia non possiamo avere un piano definitivo. Per ora ne abbiamo diversi: ricominciare a metà maggio, a giugno o anche alla fine di giugno. Poi, se non ci riusciamo, probabilmente la stagione è persa. C’è anche la proposta di finire questa stagione all’inizio della prossima, che comincerebbe un po’ più tardi. Vedremo la migliore soluzione per leghe e club. Se i club iniziano a giocare, anche noi possiamo finire le coppe. Si possono sfruttare le stesse date. Per esempio: martedì Milan-Inter e anche Barcellona-Juventus lo stesso giorno, è una situazione speciale e unica. Se la stagione ricominciasse, servirebbe che i contratti scadano più avanti e che il periodo per i trasferimenti slitti».

[Fonte: La Repubblica]