UEFA, Manchester City deferito: rischia esclusione in Champions League?

0

Il New York Times, negli scorsi giorni, aveva fatto intendere che l’UEFA avrebbe potuto escludere il Manchester City dalla prossima Champions League, per aver violato i parametri del fair play finanziario aggirando le regole sulle sponsorizzazioni. Oggi è arrivata la prima conferma di un procedimento nei confronti dei nuovi campioni della Premier League, con il deferimento.

Questo il comunicato dell’UEFA: “L’investigatore capo dell’Organo di Controllo Finanziario dei Club (CFCB), dopo aver consultato gli altri membri della Camera di Investigazione indipendente CFCB, ha deciso di rimandare il Manchester City FC alla Camera Giudicante del CFCB in seguito alla conclusione della sua indagine.

La Camera Investigatoria del CFCB il 7 marzo 2019 ha aperto un’indagine sul Manchester City FC per potenziali violazioni delle regolamentazioni sul Fair Play Finanziario (FFP) che sono state rese pubbliche in vari media.

La UEFA non farà ulteriori commenti sulla questione fino a quando non verrà annunciata una decisione dalla Camera Giudicante del CFCB”.

Di seguito la risposta del Manchester City: “Il Manchester City è dispiaciuto, ma purtroppo non sorpreso, per l’annuncio del deferimento da parte dell’investigatore capo del CFCB Yves Leterme.

Le voci sui media nell’ultima settimana sono indicative del fatto che questo processo sia stato supervisionato da Mr Leterme.

Il Manchester City è fiducioso che arrivi una risposta positiva quando l’argomento sarà considerato da una camera giudicante indipendente.

L’accusa di irregolarità finanziarie rimane interamente falsa e la CFCB ignora una serie di prove inequivocabili inviate dal Manchester City alla Camera di Investigazione.

La decisione contiene errori, situazioni mal interpretate e confusioni fondamentalmente create da una mancanza di conoscenze”.

[Fonte: uefa.com, mancity.com]