UEFA, annuncio svolta: dal 2021 terza coppa europea per club

0

L’UEFA torna all’antico. Dal 2021 si avranno di nuovo tre coppe europee, come accadeva sino alla stagione 1998-1999 con Champions League, Coppa UEFA e Coppa delle Coppe. Il nuovo torneo andrà a modificare soprattutto il format dell’Europa League, che passerà a trentadue squadre dalle quarantotto attuali, ancora incerto il nome.

«Una competizione inclusiva significa più partite per più squadre e più federazioni»Aleksander Čeferin, Presidente UEFA.

Un maggior numero di squadre, provenienti da un maggior numero di federazioni, sarà protagonista del calcio europeo a partire dal 2021: il Comitato Esecutivo UEFA ha infatti approvato la creazione di una terza competizione UEFA per club per il ciclo triennale 2021-2024 in occasione della riunione svoltasi oggi a Dublino.

• La nuova competizione (denominata provvisoriamente UEL2) avrà lo stesso format di UEFA Champions League e UEFA Europa League, con trentadue squadre partecipanti a una fase a gironi.

• Le squadre verranno suddivise in otto gironi da quattro, ai quali faranno seguito ottavi di finale, quarti di finale, semifinali e finale.

• Un ulteriore turno a eliminazione diretta si disputerà prima degli ottavi di finale tra le squadre seconde classificate nei gironi e le squadre terze classificate nei rispettivi raggruppamenti di Europa League.

• La nuova competizione prevede centoquarantuno partite suddivise in quindici settimane di gare, esattamente come l’Europa League.

• La vincitrice della nuova competizione avrà accesso all’Europa League per la stagione successiva.

• Le partite della nuova competizione si giocheranno il giovedì. Pertanto, la Champions League continuerà a disputarsi il martedì e il mercoledì, mentre l’Europa League e la nuova competizione si disputeranno il giovedì, con la creazione di una nuova fascia di orario per un numero limitato di partite fissata in linea di principio alla 16.30 (CET) e da definire ulteriormente.

• Le finali di tutte le competizioni per club si disputeranno la stessa settimana: mercoledì (nuova competizione), giovedì (UEFA Europa League) e sabato (UEFA Champions League).

La nuova terza competizione garantirà la presenza di un minimo di trentaquattro paesi nelle fasi a gironi delle competizioni UEFA per club (oggi il minimo garantito è ventisei). Tutte le federazioni membri avranno accesso a tutte e tre le competizioni per club e tutte le federazioni manterranno la stessa quota di accesso complessiva attuale.

Il Presidente UEFA Aleksander Čeferin ha dichiarato: «La nuova competizione UEFA per club renderà le competizioni UEFA per club più inclusive che mai. Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nelle fasi a gironi. Questa competizione è frutto del continuo dialogo intrapreso con i club attraverso la European Club Association».

«C’è stata la richiesta, da parte di tutti i club, di accrescere le possibilità di partecipare con maggiore regolarità alle competizioni europee. Questo risultato è stato raggiunto con un approccio strategico e in accordo con l’obiettivo della UEFA di garantire maggiore qualità e maggiore inclusività alle nostre competizioni per club».

Oggi il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato il format e la lista di accesso per la nuova competizione, oltre a un aumento delle garanzie finanziarie minime per tutti i club partecipanti all’Europa League e alla nuova competizione. La ridistribuzione in dettaglio dei ricavi, i sistemi di solidarietà e ulteriori dettagli, come il nome/brand della competizione, il sistema di coefficienti e la strategia commerciale, verranno finalizzati nel corso del 2019.

Inoltre, per quanto riguarda il ciclo triennale 2021-2024, l’Europa League assumerà il medesimo format delle altre due competizioni, compreso un turno a eliminazione diretta addizionale da disputarsi prima degli ottavi di finale tra le seconde classificate dei gironi e le terze classificate dei raggruppamenti di Champions League.

Non sono state effettuate modifiche al format e alla lista di accesso della Champions League”.

[Fonte: uefa.com]