Superclásico, il verdetto sulla vergogna: River ai quarti, Boca quattro turni senza tifosi

0

Dopo due giorni di attesa è arrivata la sentenza della CONMEBOL sui fatti di giovedì notte in Boca Juniors-River Plate: i Millonarios vincono 0-3 a tavolino e passano ai quarti di finale dove affronteranno il Cruzeiro, gli Xeneizes se la cavano con quattro giornate a porte chiuse.

 

Sentenza tutto sommato mite su una vicenda che poteva tranquillamente essere trattata in maniera molto meno lieve: il Superclásico si chiude definitivamente quarantotto ore dopo il fischio finale di Darío Herrera, che aveva sospeso la gara durante l’intervallo a causa di un agguato teso ai giocatori del River Plate, colpiti da spray urticante al peperoncino al rientro nel tunnel che porta agli spogliatoi della Bombonera (vedi articolo). C’era grande attesa in Argentina per il verdetto, tanto che i tifosi del Boca si sono riuniti fuori dallo stadio e quelli del River davanti alla sede della federazione, dopo diverse ore di attesa (nelle quali la CONMEBOL ancora una volta non ha fatto una grandissima figura, ritardando a dismisura l’ufficialità delle sanzioni per ottenere visibilità) è stato pubblicato il comunicato ufficiale, qui di seguito riportato:

– il Boca Juniors viene squalificato dalla Copa Libertadores 2015, senza essere escluso dalle future competizioni;
– il Boca Juniors dovrà giocare le prossime quattro partite in casa nelle competizioni CONMEBOL a porte chiuse;
– il Boca Juniors dovrà giocare le prossime quattro partite in trasferta nelle competizioni CONMEBOL senza tifosi ospiti;
– il Boca Juniors riceve 200.000 dollari di multa;
– in caso di ulteriori infrazioni di entità uguale o simile il Boca Juniors sarà ulteriormente punito in base all’articolo 43 del regolamento disciplinario.

Vista la gravità dei fatti ci si poteva aspettare una squalifica meno morbida, ma a quanto pare le pressioni da parte della dirigenza del Boca Juniors hanno avuto la meglio, con il presidente Daniel Angelici in prima fila e subito pronto a discostarsi dai responsabili dell’agguato, nonostante sia noto che in Argentina i gruppi di tifosi organizzati (conosciuti con il nome di barras bravas) abbiano legami con i massimi dirigenti dei rispettivi club. Addirittura si parlava di giocare il secondo tempo a porte chiuse in campo neutro, ma questo evidentemente sarebbe stato un controsenso, in ogni caso il Boca Juniors riesce a evitare l’esclusione dalle competizioni CONMEBOL.

Questa la programmazione ufficiale dei quarti di finale di Copa Libertadores:

Emelec – Tigres andata mercoledì 20 maggio ore 3.00, ritorno mercoledì 27 maggio ore 3.00
Independiente Santa Fe – Internacional andata giovedì 21 maggio ore 3.00, ritorno giovedì 28 maggio ore 0.30
Club Guaraní – Racing Club andata venerdì 22 maggio ore 0.45, ritorno venerdì 29 maggio ore 2.00
River Plate – Cruzeiro andata venerdì 22 maggio ore 3.00, ritorno giovedì 28 maggio ore 3.00

[Immagine presa da standard.co.uk]