Sudamericano Sub-20: Uruguay campione, battuto l’Ecuador. Brasile fuori

0

Si è chiuso il Sudamericano Sub-20 con l’ultima giornata dell’Hexagonal finale, che ha riservato colpi di scena. Il torneo se lo aggiudica l’Uruguay, 1-2 nella partita decisiva contro l’Ecuador secondo, a stare fuori dai Mondiali Under-20 è il Brasile superato in extremis dall’Argentina.

ARGENTINA – VENEZUELA 2-0 43′, 45′ +2′ L. Martínez: servivano cinque gol di scarto all’Argentina per passare senza dipendere dal risultato di Colombia-Brasile, ne arrivano due e perciò la prima qualificata è il Venezuela. La Selección di Úbeda prova l’impresa e colpisce un palo con Rodríguez, poi a fine primo tempo trova le due reti della speranza con Lautaro Martínez (uno dei quattro capocannonieri), che al 43′ su assist di Marcelo Torres sfrutta un’indecisione di Mejías e in diagonale fa secco Faríñez, per ripetersi nel secondo minuto di recupero con un colpo di testa su lancio da centrocampo. Una traversa di Soteldo su punizione fa capire agli argentini che non è così facile la goleada, di reti non ne arrivano più ma la festa è soltanto rimandata.

COLOMBIA – BRASILE 0-0: incredibile spreco del Brasile, che non riesce a battere la Colombia già ultima ed è quindi l’altra formazione dell’Hexagonal che non prenderà parte ai Mondiali Under-20. I brasiliani si scontrano con le parate di Luis García, che al 30′ nega il gol a Richarlison su colpo di testa dal limite dell’area piccola e al 58′ si ripete su un cross di Guilherme Arana da sinistra che si stava trasformando nello 0-1, ma la partita della Seleção è decisamente sotto la sufficienza. I quattro minuti di recupero non cambiano la situazione e così al fischio finale l’esultanza è solo della delegazione argentina presente in tribuna.

ECUADOR – URUGUAY 1-2 5′, 25′ J. Ardaiz (U), 66′ H. Lino: va all’Uruguay il titolo del Sudamericano Sub-20, per la Celeste un riconoscimento del genere mancava addirittura da trentasei anni. Alla squadra di Coito, che lascia in panchina Amaral e Schiappacasse, bastava un pari ma la gara si mette subito in discesa, follia di Segovia che in area regala palla a Joaquín Ardaiz e l’attaccante non perdona con un tocco di punta. Lo stesso giocatore del Danubio si ripete venti minuti dopo, grande lancio di Nicolás de la Cruz che lo manda solo davanti al portiere e arriva la doppietta di fatto decisiva. Nell’Ecuador un infortunio toglie a inizio secondo tempo dal campo l’atalantino Cabezas, a metà ripresa su una palla lunga Mele sbaglia il tempo dell’intervento e Lino lo beffa accorciando le distanze ma la reazione dei padroni di casa è troppo poco incisiva per ribaltare il punteggio.

CLASSIFICA

Uruguay 12
Ecuador 7
Venezuela 7
Argentina 7
Brasile 6
Colombia 2

I VERDETTI

Uruguay campione
Uruguay, Ecuador, Venezuela e Argentina qualificate ai Mondiali Under-20

[Immagine presa da twitter.com]