Sudamericano Sub-20: l’Uruguay spazza via l’Argentina, rimonta Ecuador

0

È iniziato stanotte in Ecuador l’Hexagonal finale del Sudamericano Sub-20, che oltre a proclamare il campione del torneo definirà le quattro qualificate ai Mondiali di categoria. Nella prima giornata due pareggi e una vittoria, quella dell’Uruguay.

COLOMBIA – VENEZUELA 1-1 36′ Y. Soteldo (V), 86′ rig. J. C. Hernández: un evidente errore arbitrale nega la vittoria al Venezuela a pochi minuti dalla fine. Al 25′ Mejías rischia l’autogol ma lo salva il suo portiere Arias, dall’altra parte dieci minuti più tardi splendida punizione di Yeferson Soteldo che scavalca la barriera e lascia immobile Faríñez mandando in vantaggio la Vinotinto. A sei minuti dal 90′ però il portiere venezuelano esce su Juan Camilo Hernández e prende la palla, ma per l’arbitro è incredibilmente calcio di rigore e lo stesso numero 10 colombiano pareggia evitando la sconfitta ai suoi, che dal 70′ erano in dieci per l’espulsione di Cuesta.

URUGUAY – ARGENTINA 3-0 38′ N. de la Cruz, 40′ M. Olivera, 62′ R. Amaral: l’Uruguay demolisce l’Argentina e diventa l’unica squadra vittoriosa nella prima giornata. Al 32′ la Selección resta in dieci, fallo orribile di Tomás Belmonte su Rodrigo Bentancur (rischia di spaccargli tibia e perone, fortunatamente la gamba non resta piantata sul terreno e il futuro juventino si salva), così entro primo tempo l’Uruguay dilaga, al 38′ fantastica conclusione da trenta metri di Nicolás de la Cruz per il vantaggio e due minuti dopo Mathías Olivera si inserisce da sinistra e batte Macagno. Al 62′ cross da destra di Waller e sottomisura Rodrigo Amaral tocca in rete per il 3-0.

ECUADOR – BRASILE 2-2 15′ Guilherme Arana (B), 25′ Maycon (B), 70′ rig. R. Jaramillo, 78′ rig. P. Estupiñán: il Brasile butta via un doppio vantaggio e concede due rigori facendosi rimontare dai padroni di casa. La Seleção passa due volte prima della mezz’ora, al 15′ Cevallos respinge un tiro di David Neres dal limite ma non può nulla sulla ribattuta di Guilherme Arana, dieci minuti dopo Matheus Sávio mette in mezzo dalla destra e spunta Maycon per il raddoppio. Neres all’ora di gioco ha anche la chance di fare 0-3 ma dopo aver fatto tutta la preparazione benissimo incrocia troppo e manda a lato, è un errore pagato a caro prezzo perché al 70′ l’Ecuador torna in partita con un rigore causato dal portiere Caíque in uscita su Lino e segnato da Jaramillo. Passano pochi minuti e stavolta è il difensore Gabriel ad affossare Lino, secondo rigore e stavolta a trasformare è Pervis Estupiñán.

CLASSIFICA

Uruguay 3
Brasile 1
Ecuador 1
Venezuela 1
Colombia 1
Argentina 0

PROSSIMO TURNO

Colombia – Argentina giovedì 2 febbraio ore 22
Uruguay – Brasile venerdì 3 febbraio ore 0.15
Ecuador – Venezuela venerdì 3 febbraio ore 2.30

[Immagine presa da conmebol.com]