Sergio Ramos riprende il Clásico al 90′, Barcellona-Real Madrid 1-1

0

Non riesce l’avvicinamento in classifica al Barcellona: i blaugrana si illudono con un gol di Luis Suárez al 53′, ma il Clásico finisce 1-1 perché come spesso succede all’ultimo minuto appare Sergio Ramos a salvare il Real Madrid.

Mai dare una partita per finita se in campo c’è Sergio Ramos. Come nella finale di Champions League del 2015 e come nella finale di Supercoppa Europea di agosto è il difensore andaluso a svettare più in alto di tutti e togliere dai guai il Real Madrid, che stava vedendo il Clásico scappare via. Il big match della quattordicesima giornata di Liga non è stato spettacolare come ci si aspettava alla vigilia, ma ha tenuto in coda le emozioni per farlo comunque andare in archivio con tanto su cui discutere, e alla fine è la squadra di Zinédine Zidane a uscire con maggiori sorrisi dal campo.

Primo tempo scialbo, dove le due squadre hanno pensato più che altro a protestare con l’arbitro Clos Gómez (tre possibili rigori non segnalati, al 2′ per un fallo su Lucas Vázquez e successivamente per tocchi di mano di Rakitić e Carvajal), poi a inizio ripresa il Barcellona ha messo la testa davanti al 53′, quando su punizione di Neymar è stato Luis Suárez a colpire di testa a centro area per il suo quarto gol in cinque Clásicos. Da lì in avanti la squadra di Luis Enrique ha controllato la gara, complice anche il rientro di Andrés Iniesta, ma ha peccato nella cosa più importante: non l’ha chiusa, fallendo il raddoppio prima con Neymar (destro alto dopo aver saltato in grande stile Carvajal) e poi con Messi (sinistro in diagonale a lato su passaggio magistrale di Iniesta). Merengues salve e capaci di rimanere in partita fino all’ultimo, e proprio al 90′ su punizione battuta a centro area Sergio Ramos ha colpito di testa battendo ter Stegen e silenziando il Camp Nou, anche se nel terzo e conclusivo minuto di recupero il Barça ha avuto una palla gol clamorosa con colpo di testa di Sergi Roberto salvato sulla linea da Casemiro.

In classifica il Real Madrid mantiene sei punti di vantaggio sul Barcellona secondo e aumenta il distacco sul Siviglia, precipitato a -7 dopo la sconfitta nel primo pomeriggio per 2-1 a Granada. Stasera l’Atlético Madrid può agganciare il terzo posto, alle 20.30 gioca in casa con l’Espanyol.

[Immagine presa da twitter.com]