Rissa, pari al 119′ e Guzmán para tutti i rigori: Liga MX ai Tigres (video)

0

La finale di Natale della Liga MX Apertura se la aggiudicano i Tigres: al termine di una maratona durata tre ore la squadra allenata dal Tuca Ferretti ha la meglio sul Club América ai calci di rigore, con una strepitosa performance del portiere Nahuel Guzmán.

Gol di un giocatore con la maglia numero 282, dieci minuti di recupero al primo tempo supplementare per una rissa, pareggio al 119′ e serie di rigori trasformata solo da una squadra. La finale di ritorno della Liga MX Apertura, piazzata nel giorno di Natale a causa della partecipazione del Club América al Mondiale per club FIFA, è stata un’infinita serie di capovolgimenti di fronte che alla fine hanno laureato campioni i Tigres, al loro quinto trofeo nazionale e capaci di “rovinare” il centenario ai rivali, che si erano imposti nella stessa finale ad aprile in CONCACAF Champions League. All’andata era finita 1-1 (vedi articolo), perciò serviva una vittoria per non prolungare il match, che invece è andato avanti ben oltre il 120′ con le emozioni concentrate fra tempi supplementari e rigori.

Partita noiosa nel primo tempo, un po’ meno nella ripresa quando si movimenta con un clamoroso gol fallito da Oribe Peralta al 55′, l’attaccante del Club América non trova la porta da un paio di metri col portiere fuori causa. I Tigres rispondono con due traverse, la prima di testa di Jesús Dueñas e la seconda circa un quarto d’ora dopo di André-Pierre Gignac con un bel tiro da fuori, ma al 90′ Jorge Torres Nilo si fa espellere per doppia ammonizione. Le Águilas sfruttano la superiorità numerica appena iniziati i tempi supplementari, al 95′ su corner sponda sul primo palo e colpo di testa vincente a centro area di Edson Álvarez, maglia numero 282 (in Messico è consuetudine dare numeri con tre cifre ai ragazzi delle giovanili) entrato a fine secondo tempo. Al 102′ torna la parità numerica: Rubens Sambueza, un habitué dei cartellini, si prende pure lui il secondo giallo e si va dieci contro dieci, che diventano nove contro nove prima del secondo supplementare perché al 105′ si scatena una rissa nella zona delle panchine che porta l’arbitro a cacciare anche José Rivas e Paolo Goltz (più un giocatore del Club América non in campo). Continua a succedere di tutto, perché a un minuto dalla fine Jürgen Damm crossa dalla destra e trova un altro colpo di testa, di Jesús Dueñas, che lascia immobile Moisés Muñoz e porta la sfida a decidersi dal dischetto dando un pari che sembrava insperato. Ai calci di rigore l’eroe è il portiere argentino dei felinos, Nahuel Guzmán, strepitoso nel parare tutte e tre le battute del Club América (di William da Silva, Silvio Romero e Javier Güémez), mentre i suoi compagni sono perfetti, capovolto il risultato e Tigres campioni. Nel video gli highlights della sfida.

[Immagine presa da twitter.com]