Premier League, 38ª giornata: Arsenal niente Champions, Chelsea record

0

Si è chiusa la Premier League 2016-2017 con un record da parte del Chelsea, che vince la trentesima partita su trentotto come mai era successo nel campionato inglese. La zona Champions League, unico verdetto da decidere, dice Manchester City terzo, Liverpool quarto e Arsenal quinto.

Chelsea cannibale. È record di vittorie nella storia della Premier League, trenta su trentotto. Nemmeno la giornata di festa, con il titolo alzato davanti ai tifosi a Stamford Bridge e l’addio di John Terry (celebrato dai compagni al momento dell’uscita dal campo dopo ventisei minuti di gioco, come il suo numero di maglia), ha abbassato la concentrazione di Antonio Conte, che dopo il vantaggio lampo di Javi Manquillo ha spazzato via il Sunderland con un nettissimo 5-1. Nell’ultima giornata di Premier League c’era da definire solo una cosa: la lotta per la Champions League. Direttamente ai gironi ci va il Manchester City, che rende amarissima l’ultima panchina col Watford di Walter Mazzarri vincendo 0-5 a Vicarage Road, in una partita già ampiamente decisa nel corso del primo tempo. L’ultimo posto va al Liverpool, che andrà così ai play-off, per i Reds un tempo di paura finché nel recupero Wijnaldum riesce a battere la retroguardia del già retrocesso Middlesbrough e rende la ripresa tranquillissima, con il raddoppio di Coutinho su punizione e il 3-0 di Lallana. È fuori invece dalle prime quattro l’Arsenal, per la prima volta sotto la gestione di Arsène Wenger che aveva portato a diciannove qualificazioni consecutive in Champions League su venti stagioni, ai Gunners non basta il 3-1 sull’Everton conseguito in dieci per l’espulsione al quarto d’ora di Laurent Koscielny, che salterà così la finale di FA Cup col Chelsea di sabato prossimo.

Nelle altre partite altra goleada del Tottenham, 1-7 in casa dell’Hull City dopo aver fatto 1-6 al Leicester City mercoledì scorso, Harry Kane fa un’altra tripletta e chiude capocannoniere con ventinove gol. Vittorie esterne per Stoke City (0-1 a Southampton) e West Ham (1-2 al Burnley), interne per lo Swansea (2-1 in rimonta al West Bromwich) e il Manchester United (2-0 al Crystal Palace con una squadra imbottita di giovani vista l’imminente finale di Europa League, il vantaggio porta la firma del classe 2000 Josh Harrop), 1-1 fra Leicester City e Bournemouth. La Premier League 2017-2018 inizierà nel weekend del 12 e 13 agosto.

RISULTATI

Arsenal – Everton 3-1 8′ Bellerín, 27′ Sánchez, 58′ rig. Lukaku (E), 91′ Ramsey
Burnley – West Ham 1-2 23′ Vokes (B), 27′ Feghouli, 72′ A. Ayew
Chelsea – Sunderland 5-1 3′ Manquillo (S), 8′ Willian, 61′ Hazard, 77′ Pedro, 90′, 92′ Batshuayi
Hull City – Tottenham 1-7 11′, 13′, 72′ Kane, 45′ +2 Alli, 69′ Wanyama, 84′ B. Davies, 87′ Alderweireld
Leicester City – Bournemouth 1-1 1′ Stanislas (B), 51′ Vardy
Liverpool – Middlesbrough 3-0 45′ +1 Wijnaldum, 51′ Coutinho, 56′ Lallana
Manchester United – Crystal Palace 2-0 15′ Harrop, 19′ Pogba
Southampton – Stoke City 0-1 60′ Crouch
Swansea – West Bromwich 2-1 33′ Evans (W), 72′ J. Ayew, 86′ Llorente
Watford – Manchester City 0-5 5′ Kompany, 23′, 36′ Agüero, 41′ Fernandinho, 58′ Gabriel Jesus

CLASSIFICA

Chelsea 93
Tottenham 86
Manchester City 78
Liverpool 76
Arsenal 75
Manchester United 69
Everton 61
Southampton 46
Bournemouth 46
West Bromwich 45
West Ham 45
Leicester City 44
Stoke City 44
Crystal Palace 41
Swansea 41
Burnley 40
Watford 40
Hull City 34
Middlesbrough 28
Sunderland 24

I VERDETTI

Chelsea campione della Premier League 2016-2017
Chelsea, Tottenham e Manchester City qualificate alla fase a gironi di UEFA Champions League 2017-2018
Liverpool qualificato ai play-off di UEFA Champions League 2017-2018
Arsenal e Manchester United qualificate alla fase a gironi di UEFA Europa League 2017-2018 *
Everton qualificato al terzo turno preliminare di UEFA Europa League 2017-2018
Hull City, Middlesbrough e Sunderland retrocesse in Championship

* in caso di vittoria dell’Europa League Manchester United qualificato alla fase a gironi di UEFA Champions League 2017-2018

[Immagine presa da premierleague.com]