Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus sulle Multiple del 300% Info Bonus
Betway 20€ Bonus Benvenuto Scommesse su 2 depositi + 5€ Ogni Settimana Info Bonus
Casinomania Fino a 75€ Bonus Scommesse Rilasciati a Scaglioni di 5€ Info Bonus
888sport Bonus Benvenuto Scommesse fino a 100€ – Codice: ITALIA Info Bonus
SNAI 5 euro gratis + fino a 300€ sul primo deposito Info Bonus
William Hill 35€ Subito + 200€ Sul Primo Deposito – Codice: ITA235 Info Bonus

Il pareggio senza reti dell'Emirates va tutto a favore del Chelsea, che potrebbe già essere campione nel weekend. Il Manchester City sfrutta i risultati negativi delle avversarie e aggancia l'Arsenal al secondo posto.

 

Noioso? Vincere non può mai essere noioso, e José Mourinho si sta avviando all'ottavo trionfo in un campionato. Nonostante le critiche lanciate dai tifosi dell'Arsenal dopo lo 0-0 nel big match dell'Emirates Stadium il portoghese continua il suo percorso netto contro Arsène Wenger, con cui non ha mai perso in carriera. Con diversi problemi offensivi il Chelsea si è presentato in casa dell'Arsenal senza un centravanti di ruolo, con Oscar falso nueve, e il brasiliano ha la prima occasione del match, ma Bellerín ha salvato sulla linea il pallonetto che aveva superato Ospina in uscita. Non tantissime azioni da gol, quasi nessuna da parte dei Gunners, che pure a differenza dei rivali avevano solo un risultato a disposizione per sperare in una comunque difficilissima rimonta, e al fischio finale di Oliver i giocatori del Chelsea hanno festeggiato perché sanno che ormai la Premier è cosa fatta: non potrà arrivare l'ufficialità mercoledì nel recupero col Leicester, ma domenica a Stamford Bridge col Crystal Palace dovrebbe essere la volta buona. Intanto molto lontano dai Blues il Manchester City riprende il secondo posto, in coabitazione con l'Arsenal che però ha una gara in meno, i Citizens hanno vinto 3-2 contro l'Aston Villa facendosi riprendere un comodo doppio vantaggio (abominevole la papera di Guzan sull'uno a zero, un retropassaggio svirgolato che ha favorito il tocco da pochi passi di Agüero) e segnando qualche minuto più tardi, a meno di due giri d'orologio dal novantesimo con una mischia in area risolta da Fernandinho, poi domenica è arrivato pure un favore da parte dell'Everton, che ha demolito un irriconoscibile Manchester United con un netto 3-0, frutto soprattutto del pomeriggio pessimo della difesa di van Gaal, clamorosamente colpevole in occasione soprattutto dei gol di McCarthy e Mirallas, quest'ultimo partito indisturbato con la retroguardia dei Red Devils ferma pensando alla posizione irregolare e ininfluente di Lukaku. Divertente 2-2 tra Southampton e Tottenham con gli ospiti che riprendono due volte i gol di Graziano Pellè, arrivato in doppia cifra, il primo pareggio è di Erik Lamela anche se con un tocco di braccio non visto dall'arbitro, gli Spurs restano un punto sopra i Saints nella corsa all'Europa League e alla pari col Liverpool, autore di uno scialbo 0-0 sul campo del West Bromwich ma con una gara da recuperare domani contro l'Hull City. Sempre più appassionante la lotta salvezza, dove il Leicester City vince per la quarta giornata di fila ed esce fuori dalla zona retrocessione, a Turf Moor il Burnley potrebbe segnare su rigore ma Matthew Taylor prende il palo e un minuto dopo i Foxes trovano il gol vittoria con Vardy, su errore della difesa di casa. Nelle ultime tre entra il Sunderland di Dick Advocaat dopo l'uno a uno in casa dello Stoke, 0-0 tra QPR e West Ham con un rigore sbagliato da Austin (parata di Adrián) che potrebbe pesare molto a fine stagione, vince invece l'Hull City con una doppietta di N'Doye in casa del Crystal Palace. Potrebbe rischiare qualcosa pure il Newcastle: ha perso per la settima volta consecutiva, 2-3 casalingo con lo Swansea nonostante il primo centro inglese di Siem de Jong, sfortunatissimo giocatore olandese reduce da due anni pieni di infortuni. Chiusura dedicata al primo verdetto della Football League Championship: con una giornata d'anticipo il Watford, di proprietà della famiglia Pozzo, ha ottenuto la promozione in Premier League.

RISULTATI

Southampton – Tottenham 2-2 29', 65' Pellè (S), 43' Lamela, 70' Chadli
Burnley – Leicester City 0-1 60' Vardy
Crystal Palace – Hull City 0-2 51', 92' N'Doye
Newcastle United – Swansea 2-3 20' A. Pérez (N), 45' +2' N. Oliveira, 49' Sigurðsson, 71' Cork, 87' de Jong (N)
QPR – West Ham 0-0
Stoke City – Sunderland 1-1 1' Wickham (SU), 27' Adam
West Bromwich – Liverpool 0-0
Manchester City – Aston Villa 3-2 3' Agüero, 66' Kolarov, 68' Cleverley (A), 85' C. Sánchez (A), 89' Fernandinho
Everton – Manchester United 3-0 5' McCarthy, 35' Stones, 74' Mirallas
Arsenal – Chelsea 0-0

CLASSIFICA

Chelsea 77 *
Manchester City 67
Arsenal 67 *
Manchester United 65
Liverpool 58 *
Tottenham 58
Southampton 57
Swansea 50
Stoke City 47
Everton 44
West Ham 44
Crystal Palace 42
West Bromwich 37
Newcastle United 35
Aston Villa 32
Hull City 31 *
Leicester City 31 *
Sunderland 30 *
QPR 27
Burnley 26

* una partita in meno

[Immagine presa da foxsports.com.au]