Premier League, 26ª giornata: Sarri a ora regge, il Chelsea non lo esonera

0

Il day after di Manchester City-Chelsea 6-0 non vede un ribaltone in panchina nei Blues: Maurizio Sarri per il momento resta indenne ma i suoi ultimi risultati esterni in Premier League sono decisamente preoccupanti.

Maurizio Sarri è salvo, ma la fiducia potrebbe essere solo a tempo. La giornata di Premier League ruota ovviamente attorno al 6-0 del Manchester City sul Chelsea (vedi articolo), una prova di forza sensazionale dei campioni in carica, ma il primato è solo virtuale perché i Citizens hanno una partita in più rispetto al Liverpool, a pari punti e tornato a vincere sabato. 3-0 sul Bournemouth, con un colpo di testa di Sadio Mané (in posizione più che sospetta) ad aprire le marcature a metà primo tempo e un grande pallonetto di Georginio Wijnaldum dieci minuti dopo (stavolta senza irregolarità), mentre il resto tridente completa il tris con assist di tacco di Firmino a liberare Salah per il 3-0. Qualche velleità di titolo la mantiene ancora pure il Tottenham, che segna con un colpo di testa in tuffo di Davinson Sánchez, subisce un rigore che Lloris para a Vardy e cinque minuti dopo raddoppia con un destro dal limite di Christian Eriksen, chiudendo poi i giochi col 3-1 di Son in contropiede a inizio recupero dopo che il Leicester City si era riportato sotto proprio con Vardy. Continua la striscia vincente del Manchester United, che soffre in avvio il Fulham ma poi trova un grande sinistro di Paul Pogba (poi autore di una doppietta nella ripresa su rigore) e da lì è tutto semplice anche perché uno slalom di Anthony Martial vale il raddoppio subito dopo.

Nel posticipo il Wolverhampton pareggia a recupero scaduto col Newcastle United, ma sull’1-1 di Willy Boly c’è molto da discutere perché il difensore mette la mano in faccia al portiere ospite Dúbravka e lo ostacola in maniera evidente. L’Arsenal aggancia il Chelsea al quinto posto, e non poteva fare altrimenti visto che sfidava l’Huddersfield ultimo e sfiduciato: Iwobi apre con una deviazione, Lacazette raddoppia prima del riposo e il gol casalingo (peraltro un’autorete di Kolašinac, a interrompere oltre nove ore di digiuno realizzativo) arriva solo nel terzo dei quattro minuti di recupero quando ormai è troppo tardi. Il Cardiff City, nella prima partita dopo il ritrovamento del corpo di Emiliano Sala, subisce il pareggio del Southampton al 91’ ma sempre in pieno recupero trova la vittoria con un tiro sporco dell’ex Fiorentina Kenneth Zohore. Bella vittoria del Burnley, 1-3 sul Brighton e settimo risultato utile consecutivo per raggiungere sia gli avversari di sabato sia il Crystal Palace, capace soltanto di evitare la sconfitta col West Ham (1-1 in rimonta), continua invece il momento no dell’Everton con Marco Silva sconfitto anche dal suo passato ossia il Watford, per 1-0. Nel prossimo weekend niente Premier League: si giocano gli ottavi di finale di FA Cup.

RISULTATI

Fulham-Manchester United 0-3 14′, 65′ rig. Pogba, 23′ Martial
Crystal Palace-West Ham 1-1 27′ rig. Noble (W), 76′ Zaha
Huddersfield-Arsenal 1-2 16′ Iwobi, 44′ Lacazette, 93′ aut. Kolašinac (H)
Liverpool-Bournemouth 3-0 24′ Mané, 34′ Wijnaldum, 48′ Salah
Southampton-Cardiff City 1-2 69′ Bamba, 91′ Stephens (S), 93′ Zohore
Watford-Everton 1-0 65′ A. Gray
Brighton-Burnley 1-3 26′, 61′ Wood, 74′ rig. Barnes, 76′ Duffy (BR)
Tottenham-Leicester City 3-1 33′ D. Sánchez, 63′ Eriksen, 76′ Vardy (L), 91′ Son
Manchester City-Chelsea 6-0 4′, 80′ Sterling, 13′, 19′, 56′ rig. Agüero, 25′ Gündoğan
Wolverhampton-Newcastle United 1-1 56′ Hayden (N), 95′ Boly

CLASSIFICA PREMIER LEAGUE

Manchester City 65 *
Liverpool 65
Tottenham 60
Manchester United 51
Arsenal 50
Chelsea 50
Wolverhampton 39
Watford 37
Everton 33 *
West Ham 33
Bournemouth 33
Leicester City 32
Crystal Palace 27
Brighton 27
Burnley 27
Newcastle United 25
Cardiff City 25
Southampton 24
Fulham 17
Huddersfield 11

* una partita in più

PROSSIMO TURNO

Cardiff City-Watford venerdì 22 febbraio ore 20.45
West Ham-Fulham venerdì 22 febbraio ore 20.45
Burnley-Tottenham sabato 23 febbraio ore 13.30
Bournemouth-Wolverhampton sabato 23 febbraio ore 16
Newcastle United-Huddersfield sabato 23 febbraio ore 16
Leicester City-Crystal Palace sabato 23 febbraio ore 18.30
Arsenal-Southampton domenica 24 febbraio ore 15.05
Manchester United-Liverpool domenica 24 febbraio ore 15.05
Chelsea-Brighton rinviata a data da destinarsi

[Immagine presa da premierleague.com]