Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Il Portogallo vince contro il Messico in Confederations Cup

Il Portogallo senza Cristiano Ronaldo si aggiudica la finalina per il terzo posto, battendo per 2-1 ai tempi supplementari il Messico. Decisive le reti di Pepe (nel recupero del secondo tempo) ed Adrien Silva (nei supplementari), dopo il vantaggio messicano firmato dall’autogol di Neto.

Santos punta sul 4-3-3 con Nani e Gelson Martins ai lati di André Silva, a centrocampo spazio per Pizzi e Moutinho insieme a Danilo, in difesa titolari Neto e Pepe come centrali. Osorio sceglie il 3-4-3 con Vela e Peralta a supporto del Chicharito in avanti, in mediana Guardado e Herrera con Reyes e Layún larghi, dietro titolare Márquez.

PRIMO TEMPO

Inizio molto buono per il Portogallo che spinge già al 5′ con il cross di Semedo per Nani, ma la girata dell’ala termina sopra la traversa. Al 16′ grande occasione per i portoghesi: contatto tra André Silva e Márquez, Al-Mirdasi consulta il VAR ed assegna il rigore. Dagli undici metri si presenta proprio il giocatore neo milanista, ma Ochoa è strepitoso e riesce ad intercettare la conclusione. Dalla metà della prima frazione si equilibra la partita, con gli uomini di Santos che sfiorano il vantaggio con un bel tiro di Pizzi che esce di poco. Alla mezz’ora si vede in avanti anche il Messico prima con Márquez, ma R. Patrício blocca senza troppe difficoltà; poi il portiere è miracoloso sulla girata del Chicharito Hernández, riuscendo a deviare il pallone sopra la traversa.

SECONDO TEMPO

Primo squillo della ripresa al 53′, quando André Silva si inventa un ottimo suggerimento per G. Martins che controlla e conclude al volo, ma il suo destro si perde sul fondo. Un minuto più tardi arriva però il vantaggio messicano: il Chicharito trova il fondo a sinistra e crossa in mezzo, sul primo palo bucano l’intervento Vela e R. Patrício, così il pallone rimbalza su Luís Neto e quindi in rete. Gli uomini di Santos hanno l’opportunità di pareggiare già prima dell’ora di gioco con una grande combinazione tra Eliseu e Pizzi, ma la conclusione del centrocampista all’altezza del dischetto del rigore termina fuori di pochissimo. La pressione continua e ci vuole un nuovo miracolo di Ochoa sul colpo di testa ravvicinato di G. Martins per deviare in corner. Risposta messicana al 65′ con un mancino al volo di Vela dopo una respinta difettosa della difesa, ma il tiro finisce fuori. Ritmi che calano dopo l’ottimo inizio di ripresa, anche perché la stanchezza di una stagione giocata ad alti livelli si fa sentire da entrambe le parti. All’83’ si rivede il Messico con un bel suggerimento di dos Santos in profondità per Hernández che però viene murato da un’ottima uscita di R. Patrício. Nel primo minuto di recupero arriva la sorpresa: cross di Quaresma con Pepe che in acrobazia segna la rete che vale il pareggio.

TEMPI SUPPLEMENTARI

Inizio con il brivido nei supplementari, su corner spunta sul secondo palo Lozano che cerca la rete sottomisura, ma R. Patrício salva miracolosamente. Al 103′ dribbling secco di Gelson Martins, Layún tocca di mano ed Al-Mirdasi assegna il secondo rigore di giornata. Sul discetto va Adrien Silva che non sbaglia, spiazza Ochoa e porta in vantaggio i suoi. All’inizio del secondo tempo supplementare Semedo prende il secondo giallo per un brutto intervento su Lozano e viene così espulso. Il Portogallo rimane comunque pericoloso con una bella azione di Quaresma, il suo destro viene deviato da un difensore e termina appena sopra la traversa. Al 112′ R. Jiménez interviene in modo scomposto su Eliseu, Al-Mirdasi non ha dubbi ed estrae il secondo cartellino giallo anche per lui. Ultima doppia occasione messicana al 118′: prima gran tiro da fuori di Herrera con R. Patrício che riesce a deviare; poi taglio sul primo palo di Moreno, ma la sua girata di testa termina a lato.

IL TABELLINO

Portogallo (4-3-3): R. Patrício; Nélson Semedo, Neto, Pepe, Eliseu; Moutinho (82′ Adrien Silva), Danilo Pereira (82′ André Gomes), Pizzi (91′ W. Carvalho); Nani (70′ Quaresma), André Silva, Gelson Martins.
Messico (3-4-3): Ochoa; Araujo, Márquez (106′ Fabián), Moreno; Layún, H. Herrera, Guardado (80′ J. dos Santos), Reyes; Vela, J. Hernández (85′ R. Jiménez), Peralta (61′ Lozano).
Arbitro: Fahad Al-Mirdasi (KSA)
Ammoniti: Márquez, Moreno (M)
Espulsi: Semedo (P); R. Jiménez (M)
Reti: 90’+1′ Pepe, 104′ Adrien Silva (P); 54′ aut. Neto (M)

[Immagine presa da twitter.com]