Umtiti lancia in finale la Francia, il Belgio deve arrendersi 1-0

0
Samuel Umtiti Francia

È la Francia la prima finalista dei Mondiali 2018 dopo una semifinale tesa e chiusa contro il Belgio. Alla fine è risultato decisivo Umtiti, con una grande incornata ad inizio secondo tempo che ha portato in vantaggio i francesi che si sono poi limitati a difendere l’1-0 fino alla fine. Domenica sarà la terza finale nella storia per la Francia, dopo quella vinta nel 1998 e quella persa nel 2006.

Nessuna sorpresa per Deschamps che sceglie Matuidi insieme a Mbappé e Griezmann alle spalle di Giroud, in mediana Pogba è con Kanté, mentre in diesa Pavard è il terzino destro. Martínez cambia invece con Dembélé al posto dello squalificato Meunier con Fellaini confermato al fianco di Witsel, nessun dubbio nel reparto avanzato con De Bruyne alle spalle di Lukaku e Hazard.

PRIMO TEMPO

L’inizio della partita è favorevole al Belgio che riesce a trovare buone soluzioni per far arrivare il pallone a De Bruyne e Hazard e rendersi così pericoloso in avanti. Il primo sussulto arriva al quarto d’ora, quando De Bruyne riesce a pescare Hazard in area, il fantasista spara con il mancino in diagonale, ma il suo tiro termina di poco a lato del palo. La spinta degli uomini di Martínez è continua con un Hazard molto ispirato che va di nuovo vicino alla rete quattro minuti più tardi con un destro a giro che Varane di testa devia di un soffio sopra la traversa. Al 22′, proprio da calcio d’angolo, nuova occasione belga con Alderweireld che raccoglie un pallone al limite dell’area e gira in porta con il mancino, ma Lloris è bravissimo in tuffo a deviare. Nella seconda metà del tempo cresce, invece, la Francia con Giroud che prima manda fuori di testa un buon cross di Pavard e poi colpisce malissimo un grande suggerimento di Mbappé (partito il leggera posizione di offside). L’occasione più grande arriva però al 39′, quando Mbappé smarca Pavard di fronte a Courtois, ma nell’uno contro uno è il portiere del Chelsea ad avere la meglio ed a riuscire a deviare il pallone con il piede.

SECONDO TEMPO

La ripresa è equilibrata nei primi scampoli, poi al minuto 51 si spacca la partita: corner da destra calciato da Griezmann sul primo palo dove Samuel Umtiti anticipa tutti e di testa non lascia scampo a Courtois. Il Belgio accusa il colpo a livello emotivo e rischia di crollare cinque minuti più tardi su un tacco superbo di Mbappé che libera Giroud davanti alla porta, ma Dembélé in un recupero strepitoso riesce a salvare i suoi. Dopo il vantaggio la Francia abbassa molto il baricentro e si difende con tutti gli effettivi negli ultimi trenta metri di campo, cercando di togliere lo spazio alle qualità degli avversari. La tattica funziona, perché il Belgio fatica a rendersi pericoloso in avanti, nonostante al 65′ Fellaini colpisca bene su cross di Mertens, ma il suo colpo di testa termina a lato. Hazard è sicuramente il più ispirato dai suoi, ma non può fare tutto da solo a causa dei continui raddoppi con Kanté in prima fila. All’81’ è Witsel a cercare il jolly con un gran tiro da quasi trenta metri, ma Lloris è attento e respinge con i pugni. Gli ultimi minuti sono di gestione assoluta per gli uomini di Deschamps che si vedono negare il raddoppio con Tolisso solo da un intervento pazzesco di Courtois. La Francia raggiunge così la finale dei Mondiali dodici anni dopo l’ultima volta ed è in attesa di conoscere chi dovrà affrontare tra Croazia ed Inghilterra.

IL TABELLINO

Francia (4-2-3-1): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, L. Hernández; Pogba, Kanté; Mbappé, Griezmann, Matuidi (86′ Tolisso); Giroud (85′ N’Zonzi).
Belgio (3-4-1-2): Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Chadli (91′ Batshuayi), Fellaini (80′ Carrasco), Witsel, M. Dembélé (60′ Mertens); De Bruyne; Lukaku, E. Hazard.
Arbitro: Andrés Cunha (URU)
Ammoniti: Mbappé, Kanté (F); Vertonghen, E. Hazard, Alderweireld (B)
Reti: 51′ Umtiti (F)

[Immagine presa da twitter.com]