La Costa Rica sorprende tutti, 3-1 all’Uruguay

0

Si è appena concluso il match tra Uruguay e Costa Rica, valevole come primo match della prima giornata del Gruppo D, con la vittoria per 3-1 del Tricolor.

 

PRIMO TEMPO
Tabárez sceglie il tridente davanti con Cavani, Forlán e Stuani, in difesa vicino a Godín c’è il solito Lugano e a centrocampo la forza fisica di Gargano e Ríos. Pinto sceglie il 3-5-1-1 con Navas tra i pali, Ruíz è il trequartista con il compito di supportare la stella Joel Campbell unica punta. Al 15′ arriva la prima occasione per l’Uruguay con Godín che segnerebbe l’1-0, ma la sua rete viene annullata per fuorigioco. Un minuto dopo è ancora la Celeste a farsi avanti con Cavani che raccoglie un pallone nell’area piccola ma il suo tiro finisce nettamente fuori. Al 24′ sugli sviluppi di un corner Díaz commette fallo e l’arbitro decreta il rigore, dagli undici metri si presenta Cavani che non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. La Costa Rica risponde subito con Campbell che calcia dai 25 metri, ma il suo destro termina di poco a lato. Sul finire del tempo torna in avanti l’Uruguay con Forlán che lascia partire un sinistro deviato che chiama Navas a compiere un vero e proprio miracolo.
SECONDO TEMPO
La Costa Rica inizia determinato e al 50′ Muslera salva su Duarte lasciato colpevolmente libero dalla difesa della Celeste. L’Uruguay non sembra essere in campo mentalmente e al 54′ Gamboa sfonda in fascia e mette in mezzo dove Borges lascia passare per Campbell che non sbaglia dal limite dell’area piccola e riporta il match in pareggio. Il Tricolor cresce ancora e al 58′ Bolaños e Duarte replicano la punizione di otto minuti prima, ma stavolta il centrocampista infila Muslera e porta in vantaggio la Costa Rica. Gli uruguayani sono in crisi e rischiano di capitolare pochi minuti dopo per mano di Campbell che con un sinistro a giro sfiora l’incrocio. L’Uruguay prova a tornare in avanti al 70′ con González che crossa in mezzo e trova Cavani che gira in porta, ma Navas è attento e mette in angolo. All’84’ arriva la doccia gelata per la Celeste, Campbell (prestazione sontuosa) illumina con un filtrante il neo entrato Ureña che batte Muslera in uscita.

Finisce così in modo clamoroso il primo match del Girone D, con la Costa Rica che si porta in testa con tre punti (aspettando Italia-Inghilterra) e continua a sognare di raggiungere l’impresa fatta nel 1990 quando raggiunsero gli ottavi di finale. L’Uruguay è sembrato difettare soprattutto di qualità in mezzo al campo (d’altronde con Ríos e Gargano titolari era difficile aspettarsi qualcosa di differente) e si trova costretto a vincere per forza contro Inghilterra ed Italia per sperare nel passaggio del turno, magari anche con un Suárez in più.

TABELLINO
Uruguay (4-3-3):
Muslera; Pereira, Godín, Lugano, Caceres; Gargano (61′ Lodeiro), Ríos, Rodríguez (77′ Hernández); Stuani, Forlán (62′ González), Cavani. Allenatore: Tabárez
Costa Rica (3-5-1-1): Navas; González, Umana, Borges; Diaz, Bolaños (88′ Barrantes), Duarte, Tejeda (75′ Cubero Loria), Luna; Ruíz (83′ Ureña); Campbell. Allenatore: Jorge Luís Pinto
Arbitro: Felix Brych
Marcatori: 24′ Cavani (U), 54′ Campbell, 57′ Duarte, 84′ Ureña (C)
Ammoniti: Lugano, Gargano, Caceres (U)
Espulsi: Pereira (U)

[Immagine presa da fifa.com]