Brasile 2014: Ronaldo decide l’andata dello spareggio mondiale con la Svezia

0

Il giocatore del Real Madrid decide la sfida con Ibrahimovic; martedì il ritorno in Svezia.

 

Si gioca all’ Estadio da Luz, lo stadio del Benfica, l’andata dello spareggio tra Portogallo e Svezia che vale un posto a Brasile 2014.

Il Portogallo scende in campo schierandosi con il 4-3-3: Ronaldo affiancherà Postiga e Nani nel tridente d’attacco. La Svezia si presenta invece con un compatto 4-4-2: la coppia offensiva è composta da Ibrahimovic ed Elmander, mentre sulla fascia sinistra c’è spazio per il giovane Kacaniklic.

I padroni di casa provano subito ad indirizzare la partita a loro favore, il primo squillo è infatti portoghese: al 4′ grande giocata di prima di Meireles che serve Moutinho in area, ma il giocatore del Monaco dopo aver saltato Isaksson spedisce fuori.
La risposta degli uomini di Hamrén si fa attendere pochi secondi: palla dentro di Lustig dalla destra che Elmander manda fuori in scivolata. I portoghesi provano a fare la partita, ma le occasioni migliori le ha la Svezia che ogni volta che recupera palla diventa pericolosa: al 20′ una grande finta di Ibrahimovic libera Larsson che da fuori calcia bene e trova la deviazione di Rui Patricio. Dopo 2′ ancora Svezia con una punizione di Kallstrom di poco fuori alla destra dell’estremo difensore portoghese.
In particolare evidenza tra gli ospiti Kacaniklic, centrocampista classe ’91 che mette spesso in difficoltà Pererira con la sua velocità nel dribbling.
Un primo tempo interessante ma avaro di gol si conclude con un colpo di testa centrale di Pepe, che trova pronta Isaksson.
La ripresa si apre con i portoghesi nuovamente padroni del gioco, mentre la Svezia fin da subito si fa schiacciare  troppo bassa. Al 50′ grande carambola in area svedese: Isaksson esce male, Lustig salva sulla linea  e poi Ronaldo spedisce alto il pallone. Al 62′ è Postiga ha sfiorare la rete con un bel colpo di testa. La Svezia ha finito le energie, non riesce a ripartire come nel primo tempo e Ibrahimovic in avanti è troppo solo. Il Portogallo preme e all’82’ trova il meritato vantaggio con il solito Cristiano Ronaldo, che devia di testa un cross morbido di Veloso. L’asso del Real potrebbe addirittura raddoppiare dopo pochi minuti, ma questa volta trova la traversa.
Al da Luz di Lisbona termina così 1-0 per i padroni di casa. Appuntamento per il ritorno previsto martedì a Stoccolma, laddove la Svezia dovrà sfruttare il fattore casa (anche in termini termici) per provare a staccare il biglietto per il Brasile.