Al Belgio il bronzo di Russia 2018: Meunier e Hazard piegano due a zero l’Inghilterra

0

Un goal per tempo decide la finale terzo e quarto posto di questi Mondiali: Meunier e Hazard regalano al Belgio la medaglia di bronzo contro l’Inghilterra.

Seconda edizione per Belgio – Inghilterra in questi Mondiali e, paradossalmente, in entrambe le occasioni il risultato finale è sempre stato paesaggio: poca rotation in casa Belgio, dove il solo Tielemans vede il campo tra quelli meno utilizzati, mentre Southgate fa una mini rivoluzione soprattutto a centrocampo.

PRIMO TEMPO

Tre minuti dal fischio di Faghani e azione in velocità del Belgio, Lukaku imbuca per Chadli che crossa da esterno a esterno per Meunier, ginocchiata volante e Belgio avanti praticamente da subito. Il Belgio prova a chiudere tutto quando De Bruyne approfitta di una dormita della difesa inglese, arma il sinistro a giro ma Pickford è bravo anche a reagire alla deviazione di Stones; l’Inghilterra prova a svegliarsi sfruttando il gioco aereo, Loftus-Cheek e Maguire non centrano la porta ma la grande chance ce l’ha Kane che però calcia malissimo una palla splendida di Sterling. Nonostante il goal all’inizio, il ritmo rimane quello da finale terzo e quarto posto e le poche emozioni arrivano sempre da calcio da fermo come quando Alderweireld gira al volo uno schema mal riuscito tra De Bruyne e Tielemans ma va alto di poco sopra la traversa.

SECONDO TEMPO

L’ingresso di Lingard e di Rashford dà vitalità all’Inghilterra e proprio quest’ultimo mette in mezzo un pallone bellissimo su cui Kane non arriva per un soffio; poco dopo Lukaku si divora la chance di avvicinarsi proprio a Kane in classifica marcatori controllando come peggio non potrebbe un pallone ottimo di De Bruyne e termina il suo Mondiale a quattro goal sostituito da Mertens. Dier da lontano chiama all’intervento Courtois, ma è un minuto dopo che va davvero a un passo dal pari: triangolo con Rashford che lo mette in porta, tocco sotto a lobbare Courtois ma Alderweireld a un centimetro dalla linea salva tutto. Ancora Dier e Maguire di testa provano a rompere il vetro della porta belga, ma da qui in poi la quattro per cento di Martínez comincia a scatenarsi in contropiede: prima Pickford si conferma per distacco il miglior portiere di questo Mondiale con una parata da fantascienza su Meunier, servito al bacio da Mertens, poi arriva il punto esclamativo firmato dalla premiata ditta De Bruyne – Hazard che raccoglie la verticalizzazione del compagno e mette in porta sul primo palo il goal che vale la medaglia di bronzo e la migliore prestazione di sempre dei Diables Rouges ai Mondiali.

TABELLINO

BELGIO (3-4-3): Courtois – Alderweireld, Kompany, Vertonghen – Meunier, Tielemans (77′ Dembélé), Witsel, Chadli (38′ Vermaelen) – De Bruyne, Lukaku (59′ Mertens), Hazard E. CT: Martínez.
INGHILTERRA (3-5-1-1): Pickford – Jones, Stones, Maguire – Trippier, Loftus-Cheek (83′ Alli), Dier, Delph, Rose (46′ Lingard) – Sterling (46′ Rashford) – Kane. CT: Southgate.

ARBITRO: Alireza Faghani (IRN).

GOAL: 3′ Meunier (B), 81′ Hazard E. (B).

AMMONITI: 51′ Stones (I), 75′ Maguire (I), 92′ Witsel (B).

[Foto da www.fifa.com]